Boccaccio: "la novella dello stalliere del re Agilulfo"

Appunto inviato da simoncina29
/5

Trattazione completa e sintetica della novella con schema della trama, significato della novella e struttura (1 pagine formato doc)

“La novella dello stalliere del re Agilulfo” [III, 2] Uno stalliere di umile nascita alla corte del re Agilulfo, decide di andare a letto con la regina.
Il re se ne accorge e silenziosamente gli taglia i capelli. Lo stalliere, quindi, li taglia a tutti gli altri stallieri e domestici affinché il re non riesca a trovare il colpevole. Trama Personaggi: re Agilulfo, regina Teodolinda, servitore; Luogo: Lombardia, Pavia, corte longobarda del re Agilulfo; Tempo: 590-615 d.C. • III giornata: regina Neifile. Questa è la seconda novella della giornata, narrata da Pampinea. Il tema della giornata è “il potere dell’ingegno”. • Ci troviamo nella corte longobarda.
Lo stalliere del re longobardo Agilulfo è di bassa estrazione sociale ma di elevato ingegno. • Si innamora della regina e tenta di sostituirsi al re per poter entrare in camera di regina Teodolinda. • Controllando i battiti del cuore dei servitori, re Agilulfo capisce chi è l’amante della regina Teodolinda e così, in silenzio, gli taglia i capelli.