D'Annunzio e la droga

Appunto inviato da lallabest98
/5

Tesina riguardante il rapporto tra gli artisti e la droga. Riferimento a D'Annunzio (2 pagine formato doc)

La droga, spesso, viene assunta dagli artisti per stimolare o aumentare le proprie doti.
È il caso di Gabriele D’annunzio che per riuscire a vivere in modo sregolato e provare emozioni intense, spesso, faceva uso di cocaina, che era ormai abbastanza diffusa in Italia, ma anche di droghe più rare e ricercate provenienti dall’India.


La notizia ci viene data da lui stesso nel suo diario. Gabriele D’Annunzio è stato scrittore, poeta, drammaturgo, militare, politico e giornalista simbolo del decadentismo italiano ed eroe di guerra.

 
Gabriele D'Annunzio nacque a Pescara il 12 marzo 1863.
Fu adottato da una zia materna, prendendo il cognome dallo zio.
Terzo di cinque fratelli, visse un'infanzia felice distinguendosi per intelligenza e vivacità. Manifestò subito un carattere ambizioso privo di regole.

 
Nel 1879 il padre finanziò la pubblicazione della prima opera del giovane studente, Primo vere, una raccolta di poesie che ebbe presto successo e il successo del libro venne aumentato dallo stesso D'Annunzio con un espediente: fece diffondere la falsa notizia della propria morte per una caduta da cavallo.