Tesina di maturità sui limiti dell'uomo

Appunto inviato da dalilanovantadue
/5

Tesina multidisciplinare sui limiti dell'uomo: definizione di limite, limiti dell'universo conosciuto, Sant'Agostino e la Città di Dio, Kant e noumeno, suono e luce (udito e vista),Statuto Albertino e Costituzione, futurismo, beat generation e impressionismo (17 pagine formato pdf)

LIMITI DELL'UOMO: TESINA DI MATURITA'

Introduzione.

Cosa sono esattamente i limiti? Nonostante spesso non si sappia dare una risposta precisa, che siano imposti sotto forma di “canoni” o “regole”, che siano accettati e riconosciuti come tali, l'uomo ha comunque la tendenza inspiegabile a cercare di superarli. Possiamo considerare diversi tipi di limiti, ma in generale possiamo classificarli concettualmente in 3 tematiche principali.
I limiti dell'uomo in rapporto a ciò che lo circonda possono essere legati alla ricerca scientifica, di fatto anche l'universo, l'infinità per eccellenza, ha tuttora dei confini oltre i quali l'uomo non è in grado di vedere.
Il limite dell'infinitamente piccolo invece è usato come operatore matematico: serve infatti a studiare il comportamento di una funzione in prossimità di un punto sospetto di discontinuità o ai margini del campo d'esistenza.
Inoltre, anche culturalmente, grazie alla concezioni religiose e soprattutto cristiane si pensa al confine tra il mondo conosciuto, cioè il mondo terreno, e il “Regno dei Cieli” cioè il regno di Dio e della salvezza, un luogo al di là della Terra.

Il superamento dei limiti umani, tesina di maturità

I LIMITI DELL'UOMO, FILOSOFIA

Esistono anche i limiti che l'uomo riconosce rispetto a sé stesso: la percezione sensoriale è limitata ad un certo intervallo di frequenze di onde di pressione per l'udito e dello spettro elettromagnetico per la vista. Per quanto riguarda i limiti della ragione, Kant ha basato tutto il suo pensiero
filosofico rispetto a questa critica.

Infine la graduale conquista della democrazia ha portato alla limitazione dei poteri
governativi garantendo l'uguaglianza di tutti di fronte alla legge per mezzo della carta costituzionale. In diversi modi l'uomo si è ribellato ai canoni imposti dai modelli, ma l'ambito che meglio permette l'espressione di tale ribellione è quello artistico-letterario. Il Futurismo si basò sul presupposto di distaccarsi dalla tradizione classica. Dal punto di vista stilistico è perfetto l'esempio del nuovo modo di scrivere di Kerouac, che con la sua “prosa spontanea” inventò un genere fluido, senza restrizioni grammatico-sintattiche. Infine, anche rispetto alla realizzazione artistica dei dipinti, con l'Impressionismo, si
è riusciti ad innovare la pittura poiché i soggetti vengono rappresentati senza la guida di un disegno preparatorio e quindi senza contorni definiti.