Tesina maturità sul suono, il rumore e la musica

Appunto inviato da valentinilaura
/5

Percorso multidisciplinare per il liceo scientifico che lega la musica e i suoi aspetti con argomenti scientifici e umanisti (32 pagine formato doc)

TESINA MATURITA' SUL SUONO, IL RUMORE E LA MUSICA

Introduzione.

Tutti sanno che la musica è l’unione armonica di determinati suoni con timbri e intensità differenti. Ma qual è la differenza tra un suono e un rumore?
Dire che il suono rimandi a una sensazione piacevole e il rumore a una cacofonia o a qualcosa di fastidioso è una definizione piuttosto soggettiva, inesatta e incompleta.
In questo scritto cercherò di analizzare la struttura dei suoni e i loro effetti nella mente umana; più nello specifico analizzerò le equazioni delle onde sonore, tutto ciò che può caratterizzare un suono (l’altezza, l’intensità e il timbro) e perché si parla di “livelli di intensità sonora” –ovvero l’unità di misura dei Decibel-; poi analizzerò il fenomeno dei battimenti e quali sono i loro effetti nella mente umana, più specificatamente parlerò dei battiti binaurali, che sono battimenti di frequenze corrispondenti alle onde cerebrali, la cui azione si riflette nel cervello.

Tesina sul suono: definizione e caratteristiche

 

RUMORE TESINA

Poi mostrerò come il rumore si sia fatto strada nel campo artistico: infatti partirò dagli albori del fenomeno dei rumori e a quando si cercava di combatterlo nell’antica Roma, anche grazie all’aiuto di alcuni paragrafi degli scritti di Orazio, Seneca e Giovenale, passando poi alle avanguardie artistiche del Novecento –il Futurismo e il Dadaismo, dove il rumore venne rivalutato come componente essenziale della musica- che hanno influenzato il modo di fare musica dei nostri giorni; alla fine del paragrafo farò una breve panoramica dei neonati generi musicali che fanno largo uso della componente rumorista nelle loro partiture.

Fisica del suono: tesina maturità

 

IL SUONO IN MUSICA

ùInfine dimostrerò che la musica non è semplice come sembra: infatti, partendo dall’analisi della sua struttura –lo spartito, il ciclo delle quinte di Pitagora, il temperamento equabile che ha definito il modo di comporre musica in Occidente e la poliritmia, che nasconde in sé raffinati elementi di calcolo combinatorio-, parlerò di quali siano stati i suoi utilizzi negli eventi che hanno caratterizzato la Storia del nostro paese, e più nello specifico del carattere nazionalista delle opere verdiane, dell’utilizzo della musica come propaganda nel Ventennio fascista e degli eventi di Woodstock nel 1968; parlerò anche di come la musica possa essere anche “vista” tramite la tecnica pittorica di Vasilij Kandinskij e tramite le grandi opere animate di Walt Disney: “Fantasia” e “Fantasia 2000”. Farò una breve panoramica sull’ispirazione -grazie all’aiuto di “Wuthering Heights”, cantata da Kate Bush, e di altri artisti che hanno raccontato storie e avvenimenti grazie alla loro musica- e alla fine parlerò di come Friedrich Wilhelm Nietzsche vide nella musica la chiave di lettura della condizione umana con “La nascita della tragedia”.
Chiuderei qui l’introduzione e passerei all’approfondimento del contenuto della mia tesina: il suono, il rumore e la musica.

Tesina maturità sulla musica elettronica

 

TESINA SULLE ONDE SONORE

Il Suono.

Le onde sonore e la loro struttura. Il suono, nella sua definizione puramente scientifica, nasconde cose estremamente complesse in sé; infatti il suono è un’onda periodica longitudinale generata  da una successione di compressioni e rarefazioni del mezzo in cui si propaga, tant’è che possiamo sentire suoni non solo per mezzo dell’aria, ma anche per mezzo dell’acqua o di una parete. Questo implica in sé che un’onda sonora non può propagarsi nel vuoto –e questo è dimostrabile tramite un piccolo esperimento: se in una campana di vetro poniamo una sveglia possiamo sentire il suo ticchettio, ma se si estrae l’aria dalla campana tramite una pompa per il vuoto, noi non sentiremo più le lancette della sveglia.-:se una sonda spaziale esplode al di fuori dell’atmosfera terreste, noi non potremo sentire il boato.