Zincatura o Galvanizzazione

Appunto inviato da pilozza
/5

Cos' e' la zincatura o la galvanizzazione? L'aspetto del rivestimento. Cos'e' la protezione elettrochimica? (4 pagine formato doc)

Untitled Cos' e' la zincatura o la galvanizzazione?La zincatura è il rivestimento galvanico che si forma quando l'acciaio lavorato viene immerso nello zinco fuso.
Questo processo è denominato "galvanizzazione per immersione a caldo". Il rivestimento di zinco ricopre totalmente il manufatto in acciaio, anche le superfici interne dei manufatti cavi. Il rivestimento si salda alla superficie dell'acciaio creando una lega tra zinco e acciaio. Si forma in tal modo un rivestimento tenace, resistente e durevole che protegge l'acciaio tramite un'eccezionale difesa elettrochimica. La galvanizzazione prende il nome da Galvani, uno dei primi scienziati ad interessarsi dei fenomeni elettrici.
Nella galvanizzazione infatti lo zinco e l'acciaio, quando entrano in reciproco contatto, creano una differenza di potenziale elettrico. Se viene scalfito il resistente rivestimento di zinco, questa differenza di potenziale fa in modo che sia il rivestimento di zinco a corrodersi, risparmiando la struttura dell'acciaio.Nel 1741 un chimico francese di nome Melouin scoprì che l'acciaio poteva essere protetto dalla ruggine, mediante un rivestimento di zinco, benché egli non ne capisse il processo. Nel 1837 l'ingegnere francese Sorel brevettò la zincatura a caldo. Sorel parlò già allora di "galvanizzazione", in quanto aveva osservato che era la corrente galvanica a proteggere l'acciaio anche quando il rivestimento si era rotto. Sebbene il processo sia in commercio già da allora, è tuttora uno dei sistemi più moderni e più tecnicamente avanzati per proteggere l'acciaio contro la ruggine. Tutti i sistemi anticorrosivi funzionano creando una barriera o costituendo una cella galvanica. La zincatura offre entrambi questi vantaggi in un prodotto conveniente e di facile acquisto. Comprendiamo la zincaturaCome si forma il rivestimentoBenché la zincatura a caldo sia di uso semplice ed efficace, i processi metallurgici che avvengono durante la fase di applicazione sono alquanto complessi. Il rivestimento di zinco si forma in seguito alla reazione fra acciaio e zinco che porta alla costituzione di una lega. La superficie dell'acciaio lavorato risulta però spesso contaminata da ruggine e olio, e l'azione di lega può avvenire soltanto sulle parti di superficie in cui l'acciaio è sufficientemente pulito da poter essere bagnato dallo zinco fuso. Prima di zincare è dunque necessario detergere l'acciaio sgrassandolo e decapandolo in modo da ottenere una superficie chimicamente pulita. La reazione galvanica tra zinco e acciaio avviene nello zinco fuso, di solito a una temperatura tra i 440° e i 460 °C. A queste temperature i due metalli reagiscono rapidamente. Di norma, basta che l'acciaio rimanga immerso nello zinco per qualche minuto. Il manufatto viene tolto dallo zinco a reazione ultimata. Sebbene a quel punto il rivestimento di zinco si sia già formato, la reazione nella struttura interna continua fino a quando l'oggetto raggiunge temperature intorno ai 200 gradi centigradi. L'aspetto d