Tesina sulla donna: violenza sulle donne e la condizione femminile

Appunto inviato da cartinarita
/5

Percorso multidisciplinare sulla donna. Collegamenti con geografia, storia, finanza, diritto, economia aziendale, italiano, francese e matematica. Tesina di maturità sulla donna: la violenza sulle donne e la condizione femminile (19 pagine formato doc)

TESINA SULLA DONNA: VIOLENZA SULLE DONNE E LA CONDIZIONE FEMMINILE

Introduzione.

Perché fare una tesina sulla donna? Anche se il tema può risultare scontato, io credo che sia attuale e degno di nota, perché ancora oggi, nel 2011, tradizionali pregiudizi, non del tutto scomparsi nella cultura occidentale, confinano la donna e i suoi tentativi di affermazione.
Le donne per secoli sono state considerate “diverse”, relegate solo ai ruoli di “madre” e di “massaia”, senza mai ottenere riconoscimenti, come se nulla le fosse dovuto. Le sue prerogative cominciano ad essere riconosciute e si inizia a far strada la possibilità di potersi misurare alla pari, per diventare protagonista delle attività umane.

Saggio breve sull'emancipazione femminile


TESINA SULLE DONNE DEL 900

Sebbene la società continui ad attribuirle compiti domestici e familiari che rendono più difficile, rispetto all'uomo, la sua affermazione in campo politico, scientifico, artistico...

maggiore è il suo merito quando riesce ad emergere e ad affermarsi.
La Donna nell'ambiente sottosviluppato. Come ben sappiamo nei paesi occidentali la donna è sottomessa all'uomo, “capo” estremo.
Nascere donna è considerata una disgrazia. Per motivi sociali e culturali, il figlio maschio è preferito alla femmina, perché rimane nella casa, paterna anche dopo il matrimonio e può così aiutare i genitori nel lavoro e sostenerli durante la vecchiaia, mentre la figlia femmina dopo il matrimonio si trasferisce nella casa del marito.

Emancipazione femminile nella storia: dal Medioevo ad oggi: tema svolto


TESINA MATURITA' DONNE COLLEGAMENTI

Durante gli anni '80 alcuni funzionari si accorsero che in molti villaggi rurali la popolazione infantile erano solo di sesso maschile. Fu subito chiaro che si trovavano di fronte ad una conseguenza delle leggi sulla pianificazione familiare, per cui le neonate di sesso femminile venivano abbandonate, uccise e, talvolta, nascoste. In quest'ultimo caso la famiglia per non avere problemi con la legge non iscriveva la neonata all'anagrafe, condannando così la bambina ad una vita nell'ombra e senz'alcun diritto, in quanto, essendo ufficialmente non esistente, non poteva accedere all'istruzione, alle cure sanitarie, ai servizi sociali, al lavoro, né a farsi una famiglia regolare. Fortunatamente contro l'infanticidio sono state emanate leggi durissime. Anche se  in molte zone rurali dell'Asia avviene tutt'ora la soppressione dei neonati di sesso femminile e anche l'aborto dei feti femminili.

Tesina maturità sull'emancipazione femminile


TESINA SULLA CONDIZIONE FEMMINILE

La donna è considerata solo un “mezzo” per la riproduzione infatti basti pensare che nei paesi in via di sviluppo si contano più o meno 8 bambini a donna.
In questi paesi il tasso di natalità è molto alto, anche se  altrettanto elevato è quello di mortalità a causa delle cattive condizioni igienico, sanitarie.
Le donne alla nascita risultano di meno rispetto all'uomo, ma esse hanno una maggiore resistenza fisica infatti verso la mezz'età i sessi si vanno ad equiparare, fino a superare l'uomo in quanto la speranza di vita nei paesi in via di sviluppo equivale a 66 anni per l'uomo e 72 per le donne, così come questo divario è presente anche nei paesi sviluppati dove, invece, la speranza di vita è di 75anni per gli uomini ed 82 per le donne.

Tesina maturità sulle donne, dalla rivoluzione francese ad oggi