Tesina sull'emancipazione femminile per terza media

Appunto inviato da mosyta
/5

Percorso multidisciplinare molto dettagliato sull'emancipazione femminile che comprende i seguenti argomenti: Elsa Morante e "La storia", Madre Teresa, Margherita Hack, Marie Curie e Mia Martini. Tesina di terza media sull'emancipazione femminile (25 pagine formato doc)

TESINA SULL'EMANCIPAZIONE FEMMINILE PER TERZA MEDIA: INTRODUZIONE

Elsa Morante e La Storiatesina di terza media - Lettere. Elsa Morante nacque a Roma nel 1912 e dopo il matrimonio con lo scrittore Alberto Moravia, quando Roma venne occupata dai nazisti, fu costretta a nascondersi col marito, perseguitato perché antifascista ed ebreo per parte del padre, tra i monti di Fondi in Ciociaria dove compose il suo primo romanzo, Menzogna e sortilegio (1948).
Elsa Morante ha scritto anche poesie (Alibi; Il mondo salvato dai ragazzini), libri di favole (La straordinaria avventura di Caterina).
Il suo capolavoro è considerato L’isola di Arturo, un romanzo ambientato nell’isola di Procida, Arturo, il ragazzo protagonista, racconta la propria storia in prima persona e rivela la fatica e il dolore di un inquieto processo di crescita, tra attese, emozioni amorose ancora inconsapevoli, delusioni e paure che a poco a poco lo formano.

Emancipazione femminile nella storia: riassunto

TESINA EMANCIPAZIONE FEMMINILE, COLLEGAMENTI: LA STORIA DI ELSA MORANTE

Il successo è arrivato però solo nel 1974 con La Storia, un romanzo storico e popolare insieme, dall’andamento epico, ambientato al tempo della Seconda guerra mondiale e dedicato agli “umili” e ai “vinti” della società, sulla scia dei grandi romanzi di Manzoni e Verga.
Quest’opera letteraria non si presenta come i comuni romanzi storici dell’Ottocento, ma contiene dei fogli in carattere tipografico minuto, in cui è narrata — con grande scrupolo documentario — la vera storia, anno per anno, dal 1900 al 1967.
Romanzo strettamente legato alle vicende della seconda guerra mondiale e dell’immediato dopoguerra (dal 1900 al 1947), La Storia narra le tragiche vicende di Useppe, nato dalla violenza che la madre, Ida Ramundo, maestra elementare vedova ed ebrea, ha subito da un giovane militare tedesco, un ragazzo incosciente — e al tempo stesso spaventato e melanconico — alla ricerca di una donna che lo consoli della sua triste condizione di soldato.

Tesina maturità sull'emancipazione femminile

TESINA SULLE DONNE TERZA MEDIA

Cresciuto gracile e minuto tra gli stenti e la fame di una Roma occupata, Useppe muore, stroncato da una grave forma di epilessia («Il Grande Male») e Ida, piccola donna mite e indifesa, impazzisce dal dolore, non riuscendo a impedire la morte prematura del figlioletto.
Dal suo precedente matrimonio con il siciliano Alfio, Ida ha avuto un figlio unico, Nino, che, esuberante e ribelle, abbandonati gli studi liceali, dapprima militante nelle squadriglie fasciste, poi partigiano e in seguito borsaro nero, morirà in un incidente con il suo camion carico di merci di contrabbando, mentre è inseguito dalla polizia.

Tesina sullo sfruttamento delle donne

TESINA SULLA VIOLENZA SULLE DONNE TERZA MEDIA

L’ideologia di questo libro è palesata esplicitamente dal titolo e dalla copertina  : la Storia, infatti, è concepita come «uno scandalo che dura da diecimila anni».

La Morante non l’ignora più come nei romanzi precedenti, ma l’affronta direttamente per denunciare a gran voce i suoi misfatti, manifestando — in pari tempo — il proprio atteggiamento di rifiuto verso di essa.
È una Storia cieca e immutabile, che non si svolge secondo una legge superiore di progresso né tantomeno secondo un piano provvidenziale, ma si sostanzia di gravi ingiustizie, odiose prevaricazioni e follie omicide, destinate a travolgere i più deboli e gli indifesi.

Approfondisci su:

Margherita Hack: vita, libri e scoperte

Marie Curie: tema svolto sul rapporto donne e scienza