Tesina per esami di terza media sui vulcani e terremoti

Appunto inviato da eliseo22
/5

Tesina per esami terza media sui vulcani e terremoti che comprende i seguenti argomenti: Prima guerra mondiale, D'Annunzio, Decadentismo, Stati Uniti d'America, Picasso, Cubismo, Jazz, apparato articolare e lussazione, energia e centrali nucleari (13 pagine formato doc)

TESINA PER ESAMI TERZA MEDIA SUI VULCANI E TERREMOTI

Tesina di terza media - Storia: Prima Guerra Mondiale - Il 28 Giugno 1914 Gavrilo Princip sparò contro l’arciduca Francesco Ferdinando e contro sua moglie.

I due principi morirono entrambi.
Il terrorista faceva parte di un’organizzazione che aveva la sua base in Serbia e ciò bastò all’imperatore Francesco Giuseppe per ritenere che il Regno di Serbia fosse il mandante dell’attentato,dichiaragli guerra e bombardare la città di Belgrado.
La crisi locale fra l’Austria e la Serbia scatenò una serie di reazioni che finirono per coinvolgere tutte le nazioni industrializzate in un grande conflitto: La Prima Guerra Mondiale.   
Nel Quadro della << Questione balcanica>>, nel 1908 l’Impero austro-ungarico si era annesso la Bosnia-Erzegovina, ma senza avvertire l’altra alleata, l’ Italia,che si era molto irritata. Nel 1912, era nata una Lega balcanica che si alleò con la Russia,dichiarò guerra alla Turchia e la sconfisse in pochi mesi.
Questo successo riaccese l’orgoglio nazionale di tutti i popoli slavi e mise l’ Austria in stato di allarme, quindi Francesco Giuseppe rischiava di vedere svanire i domini dell’ Europa centro-meridionale, che facevano gola alla Russia.

Tesina di terza media sui vulcani

VULCANI: TESINA TERZA MEDIA

La <<Questione balcanica>>fu quindi la causa principale della Prima Guerra Mondiale.

La guerra scoppiò il 28 Luglio 1914 e l’Europa si trasformò in un grande campo di battaglia sul quale si fronteggiarono due blocchi: gli alleati,di cui facevano parte i membri della Triplice Intesa,cioè Gran Bretagna,Francia e Russia, ai quali dopo si aggiunsero Belgio,Romania,Stati Uniti,Portogallo,Grecia e Giappone; e gli Imperi Centrali,cioè i due membri della Triplice alleanza,l’Austria e la Germania e la Turchia,mentre l’Italia per il momento si dichiarò neutrale.                                                                         
La Grande guerra durò più di quattro anni  e si svolse prevalentemente in Europa.
La Germania doveva combattere su due fronti: su quello occidentale contro la Francia e su quello orientale contro la Russia. I piani tedeschi prevedevano che, sul fronte orientale, le armate del Reich si sarebbero limitate ad aiutare gli austriaci nella loro offensiva contro la Russia; invece avrebbero scagliato tutta la loro potenza contro la Francia, sul fronte occidentale.

I vulcani: tesina di scienze

TESINA TERZA MEDIA: VULCANI E TERREMOTI

Tra il 6 e il 12 Settembre l’esercito francese riuscì a fermare i tedeschi e a bloccarli oltre il fiume Marna. Qui i due eserciti scavarono buche e gallerie per centinaia di chilometri e vi si sistemarono sparandosi ogni giorno. Era cominciata la guerra di trincea.
Lo scoppio della guerra aveva colto di sorpresa l’Italia,che era rimasta neutrale soprattutto perché la maggioranza del Parlamento e del Paese era contraria all’intervento nel conflitto. I tre uomini che decisero realmente l’entrata in guerra furono: il re Vittorio Emanuele III,il presidente del Consiglio Antonio Salandra e il ministro degli esteri Sidney Sonnino.
Nell’Ottobre 1917 gli italiani furono travolti dalle truppe austriache. A Caporetto,queste sfondarono le linee italiane facendo largo uso di gas asfissianti e per l’Italia fu la disfatta.
Nel 1917 tutte le nazioni in guerra subirono un vero e proprio tracollo economico e morale. Le condizioni di vita dei soldati in trincea erano disumane e le popolazioni civili erano ridotte alla fame.
In Russia la folla di Pietroburgo,con l’obiettivo di far ritirare il Paese dalla guerra,costrinse lo zar ad abdicare. Il 2 Aprile 1917 il presidente Wilson decise l’entrata in guerra degli Stati Uniti,ma l’intervento fu reso esecutivo solo nei primi mesi del 1918. Con l’aiuto americano,i francesi costrinsero i Tedeschi a ritirarsi in Germania.
Il 4 Novembre 1918,l’imperatore Carlo I firmò l’armistizio,così per l’Italia la guerra era finita.
In Germania una rivoluzione costrinse Guglielmo II ad abdicare e il paese proclamò la repubblica e firmò l’armistizio.

Tesina sui vulcani in Italia

I TERREMOTI: TESINA TERZA MEDIA

Italiano: Gabriele D’Annunzio e Il Decadentismo. IL Decadentismo,nato in Francia intorno al 1880, è una corrente artistico - letteraria che si afferma in Europa tra la fine dell’800 e l’inizio del 900. In questo periodo nasce il mito razzista della superiorità della razza bianca e nascono nuovi miti,come il successo personale,economico e sociale.
Gli intellettuali si sentono estranei alla loro epoca dominata da interessi economici e materialisti e ne sentono la “decadenza”. Nasce così un nuovo modo di concepire l’arte e la letteratura.
I decadentisti credono che la ragione e la scienza non possano dare una vera conoscenza del reale, perché l’essenza del reale è al di là delle cose e può essere compresa solo liberandosi di una struttura razionale di pensiero.
Vero nucleo della poetica decadente è la scoperta dell’inconscio: esso non è studiato in maniera scientifica, ma è una specie di vortice in cui i decadentisti si lasciano annegare, con la speranza di poterci trovare dentro l’essenza della realtà e della verità.