Il XX secolo

Appunto inviato da silviacanturi
/5

Tesina multidisciplinare che comprende educazione artistica, musica, italiano, storia, geografia, tecnica , scienze , inglese e francese ben collegate tra di loro (1 pagine formato txt)

IL XX SECOLO
Educazione artistica
Il '900 è un secolo completamente diverso da quelli vissuti in precedenza, perchè esso si apre con l'ideale del progresso che garantisce a tutta la popolazione uno sviluppo culturale .Da una parte questo fu un fatto positivo perchè inizia ad esserci meno analfabetismo,più voglia di  scoprire nuove armi e nuovi mezzi di comunicazione e trasporto e a conquistare luoghi fino ad allora ritenuti impossibili da raggiungere come il cielo e la luna (primo uomo sulla luna 5 agosto 1930 Neil Armstrong).Da una parte però questo sviluppo è negativo perchè non solo per i futuristi il loro ideale diventa la bellezza della velocità e non più la Vittoria di Samotracia (statua greca che stava a simboleggiare la bellezza antica) ,ma anche perchè inizia ad esserci l'inquinamento a causa delle fabbriche e dei nuovi mezzi di trasporto e perchè , tutti questi nuovi sviluppi, portano ,in questo secolo a due guerre violente e catastrofiche la Prima e la Seconda guerra Mondiale e, anche nell'arte iniziano ad esserci forti cambiamenti.


I futuristi sono intellettuali ,scultori ,scrittori ,pittori ,musicisti,poeti ecc..Come opere in questo periodo abbiamo : "Elasticità" .La tecnica di questo quadro è olio su tela e raffigura un uomo a cavallo nella città ma , il tema principale,  è il movimento perchè appunto, questo quadro sta a rappresentare la dinamicità spezzando e sovrapponendo i contorni delle forme che si compenetrano le une nelle altre lasciando delle scie di colore .
L'autore di questo quadro è Umberto Boccioni, l'esponente maggiore del futurismo nel '900.Poi abbiamo "Anne" di Cesar Domela che è un collage formato dalla fotografia della figlia dell'autore messa in primo piano in una cornice dorata di porporina , sopra alla foto della casa in cui viveva nella quale l'autore è andato a colorare con l'azzurro solo il cielo per creare il contrasto bianco/nero-azzurro.
La tecnica della fotografia usata anche nel quadro di Domela nacque nella prima metà dell'ottocento  in Francia ,e poi si diffuse sempre di più in America dove nacquero i primi rullini della Kodak a basso costo per far si che tutti potessero permettersi di avere una macchina fotografica.


Queste immagini furono usate anche nel mondo dell'industria che trovò nelle foto uno strumento per pubblicizzare i suoi prodotti come avviene ancora oggi. Da qui ,quindi, nacque anche la tecnica della pubblicità come mezzo di comunicazione importante ma che molto spesso inganna  invogliando le persone a far comprare il proprio prodotto . Un'altra opera del '900 fu "La madonna del villaggio" di Marck Chagalle .La tecnica è olio su tela(tecnica pittorica che utilizza pigmenti in polvere mescolati con oli) e raffigura , come d'altronde in altre sue opere, un personaggio religioso , in questo caso la Madonna .In questo quadro Chagalle vuole mettere in contrapposizione la realtà e la fantasia infatti possiamo vedere che sullo sfondo abbiamo una cittadina composta da case di contadini tutte attorno alla piazzetta e vari campi coltivati , e in primo piano vengono rappresentati :la madonna ,una capra volante che suona il violino e i giovinetti della città vestiti da angeli con fiori e trombe.