Infinito: tesina multidisciplinare

Appunto inviato da
/5

Tesina multidisciplinare sull'infinito per liceo. Collegamenti con le seguenti materie: filosofia, letteratura italiana, inglese, storia dell'arte, latino, scienze della terra e astronomia (6 pagine formato doc)

INFINITO: TESINA MULTIDISCIPLINARE.
COLLEGAMENTI

L’infinitoPercorso multidisciplinare.
Materie coinvolte: Filosofia, letteratura italiana, Inglese, Storia dell’Arte, Latino, Scienze della terra: Astronomia,
Percorso: Fichte; Leopardi, Lawrence, Friedrich, universo finito o infinito, De rerum natura, Cosmologia scientifica.
Introduzione: Fin dall’antichità, l’uomo è rimasto affascinato di fonte all’Infinito: quando si fermò a contemplare il cielo, il suo mondo interiore di paure, inquietudini, angosce per una vita aspra e precaria, si arricchì di una dimensione nuova, quella della riflessione e della consapevolezza di esistere al centro di qualcosa di arcano, misterioso e infinito.
Fra tutte le invenzioni umane, quindi, quella dell’infinito è forse la più affascinante, al punto tale che è stata analizzata da molte discipline: filosofia, poesia, pittura, matematica, astronomia…

Infinito: tesina di maturità


TESINA INFINITO, LICEO SCIENTIFICO

“Ho voluto iniziare l'esposizione di questo mio percorso pluridisciplinare, prendendo spunto da questi versi appartenenti ad una canzone di Raf dello scorso anno, intitolata Infinito.

Le parole di questa canzone sono la testimonianza di come l'infinito, il tendere verso qualcosa di misterioso e affascinante, sia sentito anche dall'uomo moderno, oltre che, come vedremo tra breve, dalla cultura del passato.
Questi versi inoltre, possono essere considerati una significativa sintesi del pensiero di Fiche, filosofo tedesco vissuto dal 1762 al 1814. La filosofia di Fichte è infatti dominata dalla consapevolezza che l'essere uomini è sforzo e conquista. Per questo motivo l'agire diventa elemento importantissimo, e l'attività pratica acquista un'importanza significativa. 

Infinito: percorso multidisciplinare


TESINA INFINITO, LICEO SCIENTIFICO

Importanza questa che viene sottolineata anche dal processo dialettico, attraverso il quale l'io afferma se stesso e la sua libertà. Esso si articola in tre momenti:
il primo di questi sostiene che "l'lo pone se stesso": l'lo infinito, principio originario di tutto, prima di essere, di esistere, compie un'azione, l'azione appunto di porre se stesso. Vediamo da subito quindi come l'agire venga prima di tutto.
Anche i due momenti successivi "l'Io pone il non io", cioè pone davanti a se l'oggetto e "l'lo oppone nell'lo all'io divisibile un non-io divisibile”, cioè pone l'ostacolo che l'io dovrà continuamente superare, evidenziano e mettono in primo piano l'importanza dell'agire.
Poniamo ora l'attenzione in quest'ultimo momento del processo dialettico: l'io trova contrapposto a se stesso il non-io, che rappresenta un limite: l'opposizione ed il contrasto avvengono perciò fra l'io che si sente così limitato, e il non-io; e questo io limitato è l'io finito, particolare, divisibile, che corrisponde alle singole individualità di ogni uomo. In altre parole possiamo dire che, l'lo infinito si pone frantumandosi nelle molteplicità degli io empirici (cioè i singoli uomini) e nel non-io.

Tesina di maturità sull'infinito


TESINA SULL'INFINITO, LICEO LINGUISTICO

Con quest'ultimo momento, che è la sintesi, cioè la conservazione e il superamento dei due momenti precedenti, si nota facilmente come la vita dell'uomo sia caratterizzata dal continuo superare gli ostacoli, dal continuo tendere alla libertà, cercando quindi di disfarsi (in un certo senso) dai limiti, spinti dal desiderio di arrivare alla meta, al fine ultimo che è l'lnfinito, che però resta e resterà sempre irraggiungibile.
Anche Leopardi si sofferma e analizza il concetto di infinito.