Il viaggio come metafora della vita: tesina di maturità

Appunto inviato da guevara99
/5

Percorso multidisciplinare per l'esame di maturità sul viaggio come metafora della vita. Tesina di maturità sul viaggio inteso come metafora della vita (23 pagine formato pdf)

IL VIAGGIO COME METAFORA DELLA VITA: TESINA DI MATURITA'

Introduzione e Mappa Concettuale.

Il viaggio ha da sempre affascinato il desiderio dell’uomo: oltre che nello spazio è visto anche attraverso il tempo, come la vita dell’uomo. Infatti, la parola “vita” molto spesso viene associata alla parola “viaggio”, perché a ben vedere “vita” e “viaggio” sono un po' la stessa cosa. E’ stato un viaggio anche il mio percorso di studi liceali: sono arrivato ragazzino dalle scuole medie e adesso, arricchito da esperienze formative che hanno riguardato sia la cultura che il carattere, mi ritrovo alla fine di questa importante tappa del viaggio della mia vita da giovane adulto. Il viaggio, sia nello spazio che nel tempo, può avere diverse motivazioni: la speranza, la disperazione, la necessità o semplicemente la curiosità; a volte lo si intraprende per il desiderio di conoscere e di avventurarsi in nuove realtà diverse dalla propria.

Il viaggio come metafora della vita: saggio breve


TESINA MATURITA' VIAGGIO COLLEGAMENTI

È proprio quest'ultimo aspetto del viaggio che mi ha appassionato e mi ha spinto a sceglierlo come percorso per l'Esame di Maturità.
Letteratura classica Ulisse di Omero ed Enea di Virgilio.

In queste opere il viaggio è visto come una missione divina, voluta da entità superiori; raccontano storie di Eroi e di Dei e anche il linguaggio scelto da Omero e Virgilio, la poesia, testimonia che l’epica deve avere uno stile alto e solenne.
Letteratura latina Satyricon di Petronio e Metamorfosi di Apuleio.
In queste due opere il viaggio non riguarda più Eroi, bensì comuni uomini con le loro debolezze e le loro colpe; anche il linguaggio non è più alto e
solenne e la poesia è sostituita dalla prosa. Letteratura italiana Nella sua Commedia Dante esordisce dicendo "Nel mezzo del cammin di
nostra vita", apprestandosi a narrare di un viaggio. Dante si riconosce predestinato da Dio a un viaggio mistico, compiuto da un uomo e portato
ad esempio di tutti gli uomini.

Tema svolto sul viaggio inteso come metafora della vita


IL VIAGGIO INTESO COME METAFORA DELLA VITA

Il pellegrinaggio nell'oltretomba, in cui viene analizzato il male, la corruzione del mondo, il cammino per cui, attraverso l'espiazione, si giunge alla gloria del paradiso, vuole comunque essere il viaggio di una redenzione individuale e insieme di un riscatto universale.
Liceo Scientifico “A.Sciascia” Canicattì – Caruso Marco 5° D – Tesina multidisciplinare Pagina 5 di 23 Se si fa un salto di circa 5 secoli, possiamo cogliere altri significati nel “viaggio” descritto da Verga nel suo più famoso romanzo, “I Malavoglia”, pubblicato nel 1881; qui, esso rappresenta un elemento che
condiziona la realtà ed è motivo di contrasto tra la vita e i valori tradizionali ed il mondo moderno con il suo progresso tecnologico.

Colpa delle stelle: trama e finale del romanzo


TESINA SUL VIAGGIO COME FUGA DALLA REALTA'

Il protagonista del romanzo di Luigi Pirandello, “Il fu Mattia Pascal”, dopo aver appreso di “essere morto”, decide di approfittare della circostanza e si mette in viaggio per fuggire dalla condizione quotidiana che lo opprime. Mattia Pascal è il testimone esemplare dell’assurda condizione di uomo prigioniero delle “maschere sociali” di marito, di padre, di figlio, etc., che coprono la nostra vera identità. Esprime la sofferenza dell’uomo, angosciato dall’impossibilità di sfuggire alle convenzioni e ai vincoli della società che sono una catena, un freno inibitore e che forse sono l’unico modo d’esistere.