L'ottocento

Appunto inviato da avengerix
/5

Tesina di terza media sull'800: romaticismo, i moti rivoluzionari, Mendel e la genetica, l'energia elettrica (19 pagine formato doc)

PREFAZIONE
L’ Ottocento: un secolo di grandi scoperte e avvenimenti storici.
In questo periodo si sono avuti alcuni dei più importanti movimenti artistici e letterari come il Romanticismo.
Inoltre, questo è stato un secolo importantissimo per l’umanità: ci sono state scoperte in campo scientifico e tecnologico che hanno migliorato le condizioni di vita delle persone.

IL ROMANTICISMO
Il ROMANTICISMO è un movimento filosofico, letterario ed artistico che si sviluppa in Germania, ma si diffonde in Europa nella prima metà dell’800.
Se gli illuministi credevano soprattutto nella ragione e nella sua capacità di regolare il mondo, i romantici esaltavano invece l’ irrazionalità, cioè la libera espressione del sentimento individuale e collettivo.


Il termine "Romanticismo" viene dall’inglese romantic che nella metà del XVII secolo usava questo termine riferendolo a ciò che rappresentava non la realtà ma quello che veniva descritto in termini "romanzeschi" in certa letteratura come quella dei romanzi cavallereschi.
Accanto a questo primo significato si sviluppò e alla fine prevalse nel XVIII secolo quello di "pittoresco" riferito non solo a ciò che veniva artisticamente raffigurato ma soprattutto al sentimento che ne veniva suscitato.


IL ROMANTICISMO IN MUSICA
In campo musicale, i musicisti non sono più alle dipendenze dei nobili, ma ora sono liberi professionisti e si guadagnano da vivere con la pubblicazione delle proprie composizioni.
Ampie sale vengono aperte ai “concerti a pagamento” specialmente per spettacoli di pianoforte.
Come in Italia, che nel resto d’ Europa, il grande protagonista della musica romantica fu il pianoforte.
Il pianoforte fu lo strumento prediletto di un grande musicista legato al mondo francese: Fryderyk Chopin.


FRYDERIC CHOPIN
Fryderyk Chopin nacque in Polonia nel 1810, ma fu costretto ad abbandonare la sua patria per motivi politici.
Si rifugiò dunque a Parigi, stabilendosi definitivamente.
Qui, nella capitale della cultura europea, entrò in contatto con i maggiori musicisti, artisti e scrittori del tempo.
Negli anni 1827-1829 Chopin studiò alla Scuola superiore di musica, nel Dipartimento di Arti e scienze dell'Università di Varsavia. Era a quel tempo un attivo partecipante della vita culturale di Varsavia, amava frequentare i concerti di Niccolò Paganini . Accompagnava volentieri al pianoforte i cantanti. In questo periodo scrisse le Variazioni in Si bemolle maggiore, basate su un motivo del Don Giovanni, ed i Rondeaux virtuosistici, basati sulle musiche popolari.