Tesina sul bambino, una figura in continua evoluzione

Appunto inviato da luisaferrato
/5

Tesina di maturità svolta sul bambino: percorso interdisciplinare su come si è evoluta la figura del bambino nel tempo (8 pagine formato doc)

TESINA IL BAMBINO UNA FIGURA IN CONTINUA EVOLUZIONE

Liceo Scientifico Statale Enrico Fermi.

Percorso interdisciplinare: "Il bambino: una figura in continua evoluzione".
INDICE
Introduzione
Bambino come essere puro ed ingenuo, in contatto con la natura:
-    William Wordsworth We are seven
My heart leaps up
-    Giovanni Pascoli - Poetica del fanciullino
Bambino come essere che vive una vita sessuale completa:
-    Sigmund Freud  Fasi sessuali
    Complesso di Edipo
    Complesso di Castrazione
-    Edvard Munch Pubertà
Bambino come futuro soldato:
-    Periodo fascista Educazione, ONB, GIL
     Educazione fisica nelle scuole
Bambino corrotto, “cattivo”:
-    William Golding  Il Signore delle Mosche
Conclusioni
Bibliografia.

"Dalla parte dei bambini": tesina di maturità

LA FIGURA DEL BAMBINO NELLA LETTERATURA INGLESE: INTRODUZIONE

Da sempre ritenuto molto importante giacché rappresenta il futuro della civiltà, la figura del bambino non è sempre vista allo stesso modo.
È possibile, infatti, tracciarne un’evoluzione attraverso i tempi in base alle correnti letterarie, filosofiche, e i periodi storici.
Partendo dalla purità ed ingenuità del bambino meravigliato da tutto ciò che lo circonda, che guarda a tutte le cose con stupore e semplicità, si passa al bambino visto com’essere sessuale completo che ha desideri, pulsioni e perversioni.
Con l’avvento del fascismo e alla vigilia della Prima Guerra Mondiale, si guarda al bambino come futuro soldato e si punta fin da piccolo ad “educarlo alla guerra” preparandolo fisicamente e militarmente.
Infine si arriverà a vedere il bambino com’essere corrotto e malvagio, una specie di bestia senza pietà verso i propri simili. Bambino come essere puro ed ingenuo, in contatto con la natura

L'infanzia: tesina per liceo

WORDSWORTH E IL BAMBINO

William Wordsworth.

William Wordsworth is a romantic poet who lived between the end of the XVIII century and the first half of the XIX.
Wordsworth thought that childhood is the most important stage in a man’s life, because child is nearer to God, and also he is wiser than an adult because he is less attacked to this world and he uses his feelings and his heart.
In We are seven, a sort of ballad, the poet talks about a true encounter he had with a young country girl who maintains that they are in seven sisters and brothers even if two of them are died; but this young girl doesn’t acknowledge death because she can’t understand it. So for her death doesn’t exist, and she is surprised by the incomprehension of the poet that doesn’t get her point.
She also makes the poet envious because she is more in touch with nature; thanks to her innocence there is no tragedy in her life.
In this poem the poet has lost his role of teacher that is carried out by the child.

L'infanzia: tesina maturità

IL RUOLO DEL BAMBINO NELLA SOCIETA': TESINA

But Wordsworth really thinks that “the child is the father of the man”,  as he maintains in another poet, My heart leaps up, where the poet expresses his ave and joy at the sight of a rainbow in the sky, the same joy that he experiences when he was a child.
Many of the natural beauties are ignored by adults, but a child sees everything with the eyes of innocence and wonder: the rainbow is truly a miracle of God, to the child. So he is nearer to God as a natural understanding of nature and he can teach the same joy to adults. In this sense he is wiser than them.
This same vision of the child is shared by Giovanni Pascoli, an Italian poet.
Giovanni Pascoli. Giovanni Pascoli è un poeta decadente italiano della seconda metà dell’800, e la sua poetica è denominata del fanciullino.
Pascoli ritiene infatti che il poeta è quel fanciullo che rimane piccolo anche quando noi “ingrossiamo ed arrugginiamo la voce”,  arriva alla verità in modo intuitivo ed irrazionale, guarda tutto con meraviglia, come fosse la prima volta.