Tesina su Italo Calvino: opere e biografia

Appunto inviato da greensheep
/5

Tesina multidisciplinare riguardante Italo Calvino ed i suoi collegamenti: la Resistenza, Lucrezio, la luna, Conrad, Owens, Marx e Pellizza (26 pagine formato doc)

TESINA SU ITALO CALVINO: OPERE E BIOGRAFIA

Italo Calvino  e i suoi collegamenti
Materie presenti: ITALIANO: I.

Calvino, STORIA: La Resistenza, LATINO: Lucrezio, SCIENZE: La Luna, INGLESE: J.Conrad, ED.FISICA: J.Owens, FILOSOFIA: K.Marx, STORIA DELL'ARTE: G.Pellizza.
Percorsi. La figura centrale della discussione è quella di Italo Calvino, scrittore nato a Cuba nel 1923 da genitori di origine ligure.
Attraverso il commento di alcune delle sue opere più note è possibile stabilire collegamenti sia con le materie umanistiche sia con quelle scientifiche trattate durante l'ultimo anno scolastico.
E' importante infatti sottolineare come i genitori e alcuni dei parenti più stretti dello scrittore fossero scienziati (agronomi, botanici, fisici), inoltre lui stesso scelse, in principio, una facoltà universitaria scientifica. Tutto questo ha lasciato una traccia importante nell'opera di Calvino: si pensi in particolare alle "Cosmicomiche" in cui l'attenzione dell'autore si focalizza sul cosmo, sull' origine della terra e della vita.

Gli stessi argomenti trattati diversi secoli prima da Lucrezio Caro nel suo capolavoro.

Italo Calvino: biografia breve


ITALO CALVINO: BIOGRAFIA BREVE

I collegamenti storici sono invece facilmente riconducibili al periodo della Resistenza. Calvino entrò a far parte delle Brigate Garibaldi e partecipò attivamente ad alcune azioni sulle Alpi Marittime. Da questa esperienza nacque il suo romanzo d'esordio "Il sentiero dei nidi di ragno"(1947) di chiara impronta neorealistica.
Qualche anno dopo vengono pubblicati "Il visconte dimezzato"(1952), "Il Barone rampante"(1956) e "Il cavaliere inesistente" (1959) ( riuniti poi nel volume "I nostri antenati") in cui risalta la componente fantastica dell'ispirazione dello scrittore. La lettura de "Il barone rampante" ci riconduce al problema del rapporto tra l'intellettuale ed il mondo che lo circonda, trattato anche da E. Montale.
Negli altri due romanzi troviamo la riproduzione artistica dell'uomo alienato di Marx, in particolare ne "Il cavaliere inesistente" spicca l'allusione all'esaurirsi della singola personalità umana all'interno di una professione.

Il sentiero dei nidi di ragno: tesina svolta


ITALO CALVINO: MARCOVALDO

Altri temi marxisti sono rintracciabili in "Marcovaldo" (alienazione urbana) e ne "La giornata di uno scrutatore " (1963).
Lo svanire dell'identità propria dell'individuo e l'ispirazione derivata da tematiche sociali sono elementi che caratterizzano anche l'opera di Giuseppe P. da Volpedo.
Importantissima è anche la figura di Calvino saggista, si ricordi, tra gli altri, un articolo su J. Conrad (argomento anche della sua tesi di laurea) pubblicato poi nel volume "Perchè leggere i classici" dove si sottolinea "il senso dell'uomo che si realizza nelle cose che fa, il senso di una integrazione nel mondo conquistata con la vita pratica".
Nel 1952 lo scrittore ligure viene inviato dall'"Unità" alle Olimpiadi di Helsinki per scrivere alcuni articoli di colore. Ho collegato questa sua esperienza ad un personaggio importantissimo del mondo dello sport: Jessie Owens. Owens, atleta di colore, vinse le sue gare alle olimpiadi del 1936 davanti agli occhi di Hitler e lanciò un segnale forte al mondo. Un segnale di ribellione ad una tragedia che stava, purtroppo, solamente iniziando.

Breve biografia di italo Calvino: riassunto


ITALO CALVINO: IL BARONE RAMPANTE

"Nostro padre si sporse sul davanzale.
Quando sarai stanco di star lì cambierai idea!
gli gridò.
Non cambierò mai idea,
fece mio fratello, dal ramo.
Ti farò vedere io, appena scendi!
E io non scenderò più!
E mantenne la parola."
(Il barone rampante)
Gli Esordi
Calvino nasce a Cuba, a Santiago de Las Vegas, nel 1923 ma a meno di due anni è già in Italia, a Sanremo. Il padre infatti era ligure e la madre di Sassari, si trovavano nelle Antille per dirigere una stazione sperimentale di agricoltura e una scuola di agraria.Il retaggio derivatogli da una famiglia i cui componenti erano tutti (i genitori, ma anche gli zii) scienziati ha sicuramente influenzato alcune opere e saggi successivi dello scrittore oltre che la scelta della facoltà universitaria -Agraria- poi abbandonata.Calvino si laurea infatti nel 1947 in Lettere a Torino, dopo aver partecipato attivamente alla Resistenza sulle Alpi Marittime.