Il rapporto tra lo stato e la società in Italia: liberalismo, totalitarismo e socialismo

Appunto inviato da
/5

Tesina interdisciplinare sul tema ampiamente trattato del "Rapporto Stato-società". Le materie collegate sono: storia, letteratura e filosofia (15 pagine formato doc)

LIBERALISMO, TOTALITARISMO E SOCIALISMO

Il rapporto tra lo Stato e la società in Italia.

“Lo scopo della società è il bene comune.
Il governo è istituito per garantire all’uomo il godimento dei suoi diritti naturali ed imprescrittibili.”
Art. 1della “Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino” del 1793
Robespierre, nel primo articolo della “Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino”, esprime quello che dovrebbe essere il rapporto tra la società e lo stato.
Ogni individuo si realizza se visto in una società, come ci ricorda Aristotele noi siamo “animali politici” e come tali dobbiamo essere analizzati all’interno di una comunità. È quindi fondamentale il concetto di società, intesa come collettività stabile di uomini, i quali, per poter vivere assieme, devono essere dotati di un’organizzazione, questa organizzazione è data dallo stato, il quale ha la funzione di garantire che tutto all’interno della società funzioni per il bene di ognuno nel rispetto dei diritti di ognuno.

Totalitarismo e Stalin: riassunto


REGIMI TOTALITARI NEL MONDO

È difficile definire quale sia la forma di governo migliore, affinché si realizzi ogni individuo all’interno di uno stato ed allo stesso tempo siano rispettati i diritti di ognuno.


Ci sono diverse opinioni al riguardo, il rapporto tra lo stato e la società è sempre stato oggetto di discussione, ognuno intende la propria visione politica in conformità a quella che è la sua visione della vita, ogni individuo concepisce lo stato come quell’organo che idealmente dovrebbe portare alla realizzazione di se stesso e di tutti gli uomini. Esistono quindi diverse concezioni di governo, ho pensato in questo elaborato di trattare tre diversi modi di intendere questo dualismo: lo stato totalitario, lo stato liberale e lo stato socialista.

Totalitarismo: tesina di maturità


TOTALITARISMO SIGNIFICATO

Il totalitarismo si realizza quando lo stato invade la società e ne soffoca ogni autonomia. Infatti, lo stato totalitario opera attraverso un controllo serrato di ogni ambito della società e non accetta qualunque istituzione che possa limitare questa capacità di controllo, di conseguenza ogni istituzione o associazione che esprime idee contrastanti con il potere centrale è soppressa. Il totalitarismo si esprime soprattutto nei momenti di crisi di una società, inoltre si esprime meglio se la società su cui si impone è una società massificata, la quale è in genere molto vulnerabile alle manipolazioni di piccoli gruppi estremisti più organizzati. 

Hitler e il Totalitarismo: tesina


TOTALITARISMO DEFINIZIONE

Il totalitarismo si è realizzato nella storia in particolari epoche in cui la società viveva momenti di crisi, momenti in cui la destabilizzazione di alcuni valori portava all’accettazione di regimi forti che apparentemente riportavano l’ordine e la serenità che si era persa. Molti sono gli esempi di governi totalitari, nella mia analisi ho preso in considerazione due momenti storici molto diversi della nostra nazione in cui si è diffusa questa forma di governo: il primo si riferisce alla Roma dell’età dei Flavi, mentre il secondo esempio fa riferimento alla dittatura fascista di Mussolini.