Il sogno e la scoperta dell'inconscio: tesina di maturità

Appunto inviato da 87giorgia87
/5

Tesina di maturità sul sogno e la scoperta dell'inconscio in cui vengono trattati argomenti d'italiano, di latino, d'inglese, di filosofia e di arte (10 pagine formato doc)

IL SOGNO E LA SCOPERTA DELL'INCONSCIO: TESINA DI MATURITA'

Tesina di maturità sul sogno e la scoperta dell'inconscio - Caratteristiche generali. Il sogno è una produzione psichica che ha luogo durante il sonno ed è caratterizzata da emozioni, percezioni e pensieri relativi a persone, situazioni o oggetti generalmente vissuti dal sognatore come reali e solo più raramente accompagnati dalla consapevolezza della loro irrealtà.

Nei sogni le caratteristiche dell'esperienza cosciente diurna sono notevolmente alterate. In particolare, la coscienza onirica è totalmente svincolata dalla necessità di adattamento all'ambiente esterno reale ed è interamente governata dalle leggi dell'affettività, che prescindono dalle norme logiche e sociali; lo spazio e il tempo sono irreali, cioè il soggetto può essere contemporaneamente in due posti diversi, e insieme attore e spettatore della medesima scena; non vale il principio logico dell'«identità», per cui, per esempio, la persona sognata può essere vissuta dal sognatore come due diverse persone contemporaneamente e senza contraddizione.

Sigmund Freud, psicoanalisi e la scoperta dell'inconscio: riassunto

APULEIO IL SOGNO DI ISIDE

Latino: Apuleio.

il sogno di Iside” (Metamorfosi; 5,6) Il romanzo, opera stravagante in 11 libri, è forse l'adattamento (almeno nei primi 10) di uno scritto di Luciano di cui non siamo in possesso, ma del quale ci è pervenuto un plagio intitolato "Lucius o L'asino": si discute se Apuleio abbia seguito il modello solo nella trama principale, o ne abbia ricavato anche le molte digressioni novellistiche tragiche ed erotiche.
Le "Metamorfosi" gravitano comunque sia nella tradizione della "fabula milesia" (novelle a carattere erotico e licenzioso)e sia in quella del romanzo greco contemporaneo, arricchito però dall'originale e determinante elemento magico. Dunque, il magico si alterna con l'epico (nelle storie, vedremo, dei briganti), col tragico, col comico, in una sperimentazione di generi diversi (ordinati ovviamente in un unico disegno, con un impianto strutturale abbastanza rigoroso), che trova corrispondenza nello sperimentalismo linguistico, nella piena padronanza di diversi registri, variamente combinati nel tessuto verbale: e il tutto in una lingua, comunque, decisamente "letteraria".

La rivoluzione dell'inconscio e Freud: tesina di maturità

TESINA SULL'INCONSCIO, LICEO LINGUISTICO

La storia narra di un giovane chiamato Lucio (identificato da Apuleio con lo stesso narratore), appassionato di magia. Originario di Patrasso, in Grecia, egli si reca per affari in Tessaglia, paese delle streghe.
Là, per caso, si trova ad alloggiare in casa del ricco Milone, la cui moglie Panfila è ritenuta una maga: ha la facoltà di trasformarsi in uccello. Lucio vuole imitarla e, valendosi dell'aiuto di una servetta, Fotis, accede alla stanza degli unguenti magici della donna. Ma sbaglia unguento, e viene trasformato in asino, pur conservando coscienza ed intelligenza umana.