Consumismo e Pop Art: tesina di terza media

Appunto inviato da tenerairex
/5

Tesina per l'esame di terza media sul fenomeno del consumismo e sulla pop art. Andy Warhol, il contrasto tra consumismo e Pop Art ripreso dalla Contestazione Giovanile. Martin Luther King e Bob Dylan, i personaggi più importanti della protesta negli Stati Uniti d'America, fonti di energia alternativa: l'idrogeno (la protesta continua con gli ambientalisti) (28 pagine formato doc)

CONSUMISMO E POP ART: TESINA TERZA MEDIA

Tesina di terza media sul consumismo e sulla Pop Art - Argomenti toccati: Contrasto tra Consumismo e Pop Art ripreso dalla Contestazione Giovanile.

Martin Luther King e Bob Dylan i personaggi più importanti della protesta negli Stati Uniti d’America.
Fonti di Energia Alternativa : L’idrogeno (la protesta continua con gli ambientalisti…)
La Pop Art e Andy Warhol. La Pop Art (abbreviazione in inglese di Popular Art) nacque in Inghilterra per poi diffondersi a partire dagli anni Sessanta soprattutto negli Stati Uniti.

Pop Art: caratteristiche

POP ART E SOCIETA' DEI CONSUMI

La Pop Art nasceva come reazione a una società nella quale viviamo ancora oggi,considerata come un’enorme supermercato, al divismo imposto dal cinema e all’omologazione culturale dei mass media.

L’obbiettivo che gli artisti di questo movimento artistico si pongono non è più quello di esprimere in primo luogo se stessi,ma quello di coinvolgere nell’arte anche l’uomo comune. E allora l’arte deve rappresentare prima di tutto la realtà più visibile del mondo moderno,come le cose di cui ci ha circondato ossessivamente l’industria e la società dei consumi di massa : un telefono, una bottiglietta di coca cola,un sandwich,una macchina da scrivere, un ferro da stiro,il volto di un divo famoso,la scatola di un detersivo.
I mezzi per comunicare non sono più quelli dell’arte classica,(come un quadro o una scultura) ma gli stessi usati dai potenti mezzi di comunicazione di massa : come la pubblicità,il cinema e il fumetto. Si tende inoltre alla riproduzione in più copie di una stessa opera;proprio come la civiltà dei consumi,che riproduce tanti oggetti uguali a se stessi. Sono i cosiddetti “multipli”cioè copie identiche della stessa opera.

Pop Art e Boom economico: riassunto

POP ART: CARATTERISTICHE

Per la prima volta,quindi, l’opera non è più unica come il quadro del pittore di un tempo. L’artista però non si limita a riprodurre acriticamente, l’oggetto di consumo quotidiano noto a tutti, viene deformato, quindi sottoposto a un processo di “straniamento” della realtà : viene colorato diversamente, ingrandito oppure replicato in maniera ossessiva. Ad esempio il pittore statunitense Andy Warhol nell’opera “le venticinque Marilyn” ripete lo stesso volto di Marilyn Monroe (volto che la pubblicità e la massificazione dei nuovi mezzi hanno ridotto a stereotipo, quindi oggetto di consumo)colorato diversamente come un cartellone pubblicitario.

Tesina sulla Pop Art: contesto storico

ANDY WARHOL

Andy Warhol nacque il 28 settembre 1928 a Forest City in Pennsylvania da una famiglia cecoslovacca. Albino, cagionevole e dotato di scarsa autostima riuscì comunque ad affermarsi grazie ad abilità organizzativa e d'osservazione non comuni. Andy esordì all’inizio come pubblicitario. Nel 1960 fece i primi dipinti su oggetti tratti dai fumetti : Popeye,Superman e le prime bottiglie di Coca-Cola.Successivamente dipinse la serie dei dollari,delle zuppe in barattolo e le prime Marilyn. Nel 1965 annunciò il suo ritiro dalla pittura e creò un centro di produzione artistica, la Factory,dove iniziò la sua carriera di regista. La natura eclettica di Warhol lo portò a collezionare oggetti di ogni tipo, fondare una rivista, ''Interview '', e scrivere libri e diari.