Tesina sulla disabilità

Appunto inviato da maryfilla
/5

Percorso per la maturità sulle disabilità nel corso della storia: come venivano viste e gestite dall'antica Grecia alla Seconda guerra mondiale (8 pagine formato doc)

TESINA SULLA DISABILITA'

“Questo sguardo è inconsapevole, è quasi impercettibile anche per chi lo rivolge, mentre un disabile se ne accorge sempre.”
[Matteo Schianchi]
La mia analisi storica parte proprio da questa affermazione; la disabilità viene di fatto aggravata e di conseguenza diviene causa principale di esclusione, grazie allo sguardo che si pone su di essa.

Leggendo il libro “la terza nazione del mondo” ho potuto scorgere come questo sguardo possa essere cambiato, in positivo o in negativo, durante gli anni. Quello che voglio riportare infatti è un excursus sull’evoluzione dello sguardo in base alle ideologie storiche.
Non esistono società storiche in cui siano mancate la strutturale e generale esclusione, l’emarginazione e la povertà che si accompagnano spesso nella vita di gran parte delle persone disabili.
A causa dell’handicap, delle reazioni che provoca, dell’immaginario e delle credenze che suscita la loro condizione, per lunghi secoli, queste persone hanno vissuto ai margini della società. Sono state costrette a forme estreme di esclusione, quando sono state fisicamente eliminate o uccise e più spesso a forme di esclusione provocate dall’abbandono. Gli infermi hanno costituito un vero e proprio mondo a parte, una fascia della popolazione a sé e non solo una schiera di poveri e di socialmente emarginati.
Ciò non significa che le persone con disabilità siano sempre state considerate e trattate nello stesso modo: le pratiche, le credenze, le culture dotte e popolari sul loro conto si modificano profondamente ma spesso si rincorrono. Un sottile filo rosso, che parte dall’antichità e arriva ai campi di sterminio tedeschi, si dipana sulla soppressione di bambini e di soggetti disabili e incontra le secolari pratiche dell’infanticidio, difficilmente ricostruibili attraverso la sola documentazione storica.

Tesina maturità sulla disabilità

 

INTRODUZIONE TESINA MATURITA' SULLA DISABILITA'

MONDO GRECO ROMANO:
la disabilità viene vista come deformità e deviazione rispetto all’integrità della figura umana.
Testimonianze più dirette come la legge delle dodici tavole (450 a c): CITO   NECATVS   TAMQUAM   EX   XII   TABVLIS INSIGNIS   AD   DEFORMITATEM   PVER  (necessità dell’immediata soppressione del bambino che mostra segni di deformità) e l’affermazione di Seneca nel DE IRA :” soffochiamo i feti mostruosi, ed anche i nostri figli, se sono venuti alla luce minorati e anormali, li anneghiamo, ma non è ira, è ragionevolezza separare gli esseri inutili dai sani” dimostrano la ricorrenza all’infanticidio di coloro che presentavano forme di invalidità.
Non per forza venivano uccisi alla nascita; infatti si poteva ricorrere all’ ESPOSIZIONE:  una volta portati al di fuori della città per nasconderli “ come si conviene in un luogo segreto ed occulto”, (Platone V libro della Repubblica)  venivano abbandonati al loro destino.
La comparsa della disabilità aveva subito una dimensione pubblica:  metteva infatti in discussione e coinvolgeva l’intera collettività (in quanto i disabili non potevano contribuire attivamente alla vita collettiva e la loro deforme conformazione biologica rimandava a un disordine sociale)
Essi venivano Interpretati come rivelazione e castigo di una colpa sconosciuta:
-    erano funesti
-    segno del maleficio
-    erano la maledizione della sterilità, ovvero della progressiva estinzione della collettività
-    forieri di altre ignote sventure.
-    ESPRESSIONE DELLA COLLERA DELLE DIVINITA’

Tesina sulla disabilità e la danza di Simona Atzori

 

SINDROME DI DOWN: TESINA MATURITA'

Non erano colpiti i cechi e i sordi : queste erano disabilità celebrate per la loro capacità di fornire sensibilità e poteri non comuni.
Coloro che presentavano una deformità mentale risiedevano nella categoria dei “pazzi”, i quali ispiravano timore e rispetto perché la follia era considerata un intervento soprannaturale ( vengono NASCOSTI ED EMARGINATI : non sono gestibili)
Infine le disabilità acquisite nel corso della vita a causa di ferite da guerra, incidenti e malattie erano oggetto di cure e trattamenti sanitari e anche di assistenza pubblica.