Tesina maturità: Il bianco e il nero

Appunto inviato da elecozzo95
/5

La Shoah e l'apartheid, Umberto Saba, la vita di Nelson Mandela in inglese, SudAfrica, l'arte africana, la pubblicità, stereotipi e pregiudizi e il concetto di limite. Tesina di maturità sul bianco e il nero (22 pagine formato doc)

TESINA MATURITA': IL BIANCO E IL NERO

“Nessuno è nato schiavo, né signore, né per vivere in miseria, ma tutti siamo nati per essere fratelli".
Questa è una delle celebri frasi sull' uguaglianza che Nelson Mandela ha scritto contro il razzismo.
Nelson Mandela è stato il massimo rappresentante dell’Africa Nera contro la dominazione bianca razzista nel suo continente.

Ha provato in prima persona la durezza del regime dell’apartheid diventando il leader di coloro che lo combattevano.
Con il suo carisma e la sua scelta di pace ha evitato al suo Paese di cadere in una violenta  spirale di vendette e di sangue.
Ho scelto di trattare in questa tesina  la discriminazione razziale , perché mi chiedo spesso come sia possibile che, ancor oggi, si possano verificare fenomeni di intolleranza tra gli esseri umani.

Un'infanzia in bianco e nero: tema svolto


TESINA MATURITA' LICEO SCIENTIFICO: SHOHA E APARTHEID

Come è possibile che si tratti in modo discriminatorio una persona solo perché ha un colore di pelle diverso dalla nostra?
La prima cosa che si dovrebbe insegnare ai bambini è che siamo tutti uguali: questo migliorerebbe la società e il vivere comune.
Il rispetto è un valore fondamentale per la pacifica convivenza tra le persone.
LA SHOAH E L’APARTHEID - Il termine “Genocidio” fu introdotto nel 1944 per descrivere la spaventosa realtà della “Shoah”, parola che in lingua ebraica significa “distruzione”.

L’antisemitismo era un fenomeno presente in Europa fin dal Medioevo. Sfruttando la diffusione popolare dell’antisemitismo e il clima di rabbia e malcontento in cui, dopo la Grande guerra e il crollo finanziario del 1929, si trovava la Germania, Hitler aveva subito indicato gli Ebrei come responsabili della crisi economica, promulgando, a partire dal 1933, una serie di leggi razziali che li escludevano dalla vita pubblica, dalle scuole, dalle attività commerciali, impedivano matrimoni misti e li obbligavano a portare una stella gialla sul braccio, come segno di riconoscimento.

Tesina maturità per Liceo Scientifico: Tempi moderni


TESINA MATURITA' RAGIONERIA

Con l’inizio della guerra e l’occupazione nazista di molti stati europei, Hitler diede il via alla “soluzione finale”, un folle progetto che mirava a creare una razza ariana “pura” e biologicamente superiore alle altre, sterminando in appositi campi di concentramento l’intero popolo ebraico e altre categorie“impure”, come omosessuali, malati di mente, zingari e portatori di handicap; una sorta di “pulizia etnica”, volta a “ripulire” un territorio dai gruppi considerati inferiori.
Oltre agli orrori del Nazismo esistono decine e decine di stragi di massa che, pur non essendo considerate genocidi, furono pianificate e compiute con criminale ferocia come l’ “Apartheid” (lingua afrikaans, letteralmente “separazione”).

Cubismo, tesina di arte


TESINA MATURITA' LICEO LIGUISTICO: L'APARTHEID

Per la prima volta il termine “Apartheid” venne adoperato in senso politico nella Repubblica Sudafricana nel 1917 per indicare la separazione all’interno del Paese tra bianchi da una parte e neri dall’altra. La politica di segregazione razziale fu istituita nel secondo dopoguerra dal governo di etnia bianca. A causa di questa politica tutta la popolazione non bianca veniva costretta a vivere in uno stato di inferiorità e soggetta a umilianti proibizioni.
La Repubblica Sudafricana fu attraversata, fin dalla sua nascita, da notevoli tensioni sociali dovute alla presenza di una minoranza bianca che gestiva il potere politico ed economico e di una maggioranza nera pressoché priva di diritti.
Ai neri venne subito impedito l’accesso agli impieghi qualificati e fu posta sotto severo controllo la loro presenza nella aree urbane.