Tesina maturità sul lavoro minorile

Appunto inviato da suddi
/5

Tesina di maturità sullo sfruttamento del lavoro minorile che comprende i seguenti argomenti: Verga e lo sfruttamento in "Rosso Malpelo", inchiesta di Franchetti e Sonnino sulla condizione in Sicilia, Charles Dickens e Oliver TTwist, Il Verismo nell'arte e il lavoro minorile oggi (21 pagine formato doc)

TESINA MATURITA' LAVORO MINORILE

Gli unici strumenti che i bambini dovrebbero utilizzare sono la penna e il libro: sono questi gli strumenti della libertà”. 
Indice:
•    Introduzione
•    Giovanni Verga e lo sfruttamento in “Rosso  Malpelo
•    Inchiesta di Franchetti e Sonnino sulla condizione in Sicilia
•    Charles Dickens e Oliver Twist
•    Il Verismo nell’arte
•    Il lavoro minorile oggi
•    Bibliografia.

Tesina sullo sfruttamento del lavoro minorile

TESINA SULLO SFRUTTAMENTO MINORILE, RAGIONERIA

Introduzione.

“Gli unici strumenti che i bambini dovrebbero usare sono la penna e il libro: sono questi gli strumenti della libertà"
Questa  è una delle frasi più conosciute di Iqbal Masih, un povero ragazzo pakistano che venne venduto all’età di cinque anni da suo padre ad un fabbricante di tappeti per poter ripagare il debito fatto per sostenere le spese matrimoniali della primogenita.
Iqbal Masih fu costretto a lavorare duramente, legato ad un telaio per circa quattordici ore al giorno, tutto per una misera paga. Nel 1992 riuscì a fuggire e intraprese una vita attiva sul piano sociale; partecipò a diverse conferenze sul lavoro minorile denunciando una situazione drammatica e disumana diventando, così , famoso e importante in Pakistan, tanto da attirarsi l’odio degli sfruttatori dei bambini. Nel 1995 all’età di tredici anni venne ucciso dalla polizia del luogo che attribuì  tale omicidio ad un contadino col quale Iqbal aveva avuto una lite in precedenza.
Nel 1997 il presidente della Repubblica Italiana Oscar Luigi Scalfaro ricordò il grande sacrificio del ragazzo pakistano nel discorso di capodanno e nel 2000  Iqbal Masih  fu il primo a ricevere alla memoria il premio “The World’s Children’s Prize”, premio per i diritti dei bambini.

Sfruttamento minorile: tesina

TESINA SULLO SFRUTTAMENTO MINORILE, SCIENZE UMANE

Partendo da questa vicenda ho deciso di analizzare meglio il problema del lavoro minorile che rappresenta una realtà molto più vicina a noi di quanto si possa immaginare.
E’tristemente  innaturale vedere  bambini, di per sé ingenui e spensierati, come  operai in fabbrica o in sperdute miniere sotterranee; una sofferenza così coinvolgente e profonda fa spontaneamente sorgere la volontà di approfondire questa problematica.
Partendo dall’Italia ed esaminando gli anni immediatamente precedenti e successivi all’unità (1861) evidenzierò il problema nell’ambito del Mezzogiorno nel nuovo Stato Italiano e il ruolo della Destra e della Sinistra storica al potere.
I bambini maggiormente sfruttati erano quelli dai 6 ai 18 anni, i cosiddetti Carusi: “Carusu” deriva dall’espressione latina carens usu che significa inesperto, per cui venivano presi a lavorare come apprendisti in fabbriche o miniere. Nel sud Italia infatti in base alla fascia di età i bambini prendevano un soprannome diverso, da Picciriddi a Carusi a Picciotti.