Tesina maturità sulle nuvole

Appunto inviato da lapocha
/5

Percorso multidisciplinare sulle nuvole associate ad esperienze intime e personali di autori dal 1800 fino ad oggi. Tesina maturità sulle nuvole (20 pagine formato pdf)

TESINA MATURITA' NUVOLE

Vivo con la testa tra le nuvole e i piedi per terra.

Cirri, cumuli, nembi, bianchi, bigi o rosati: le nuvole sono fenomeno naturale di ieri e di oggi, fin dalla creazione della Terra. In continuo mutamento e massimamente effimere, parlano da sempre alla psiche e ai sentimenti e si fanno punteggiatura dei cieli e della quotidianità. Quello della Nuvola è un tema trasversale alle latitudini, alle culture e alle età della vita, che ha sempre affascinato filosofi, scrittori e artisti che in esse hanno riposto un significato nuovo, laico e non più limitato a elementi della sfera soprannaturale e dimora di esseri celesti o divini.
Le loro infinite forme e consistenze evidenziano il forte stimolo estetico e ancor più il fascino da esse esercitato su generazioni di artisti. Dunque non importa se come semplice sfondo, o come scenografia di quadri di genere, o come vere e proprie protagoniste di rappresentazioni dove il realismo lascia spazio a paesaggi dell’anima, dal 1800 fino ad oggi le nuvole hanno avuto un’incisiva importanza su molte opere.

Constable e Turner, riassunto

 

LE NUVOLE

John Constable: l’amante delle nuvole.

Le nuvole sono oggetto di studio di John Constable che tra il 1821 e il 1834 produsse innumerevoli
schizzi di queste affascinanti elementi, le inseguiva e le dipingeva, andando in giro per sentieri e per spiagge solitarie, con il naso all’insù e disegni alla mano, d’altronde è risaputo che la natura fa parte dei grandi temi del periodo romantico e per Constable uno dei
protagonisti assoluti di questa corrente è impossibile on vivere con grande intensità questo rapporto. Della natura vuole osservare e comprendere tutto:
“Non si vede veramente qualcosa, se non lo si capisce”. Quello che gli importa è dipingere la campagna che conosce, quella vicino a casa, un albero, una capanna, o il colore cangiante del mare e abbandonarsi alle sensazioni che gli suggeriscono.

John Constable, Cavallo al salto: descrizione opera

 

TESINA MATURITA' SULLE NUVOLE

Nella sua pittura i protagonisti sono gli eventi naturali, le forze della natura. In particolare il cielo, perché per lui “È l’elemento chiave, l’ago della bilancia, il primo organo del sentimento... e la sorgente della luce che, in natura, governa ogni cosa”. Nei suoi piccoli schizzi, eseguiti in anni e in località
differenti, raffigura cieli puri senza uccelli, né alberi, né orizzonte. Cieli che non sono più uno sfondo, ma che diventano il soggetto principale:
paesaggi fatti solo di nuvole, ritratti di nubi. l’amante delle nuvole Fare skyning: è così che chiama Constable il suo operare. Per i suoi schizzi usa i colori ad olio: una tecnica abbastanza inconsueta, solo più tardi userà l’acquarello,  più facile e più maneggevole e per rendere meglio gli effetti cromatici delle nuvole. Dipinge le nuvole, non per le immagini che evocano e nemmeno per usarle negli sfondi di composizioni più grandi, ma per indagare in ogni loro minimo dettaglio e perstudiarne la forma e l’anatomia, così come un altro pittore avrebbe studiato l’anatomia del corpo umano.