Tesina maturità sul viaggio romantico

Appunto inviato da zcilaria
/5

Tesina maturità sul viaggio che tratta i seguenti argomenti: il viaggio romantico nell'Ottocento, contesto storico-economico, Hayez "L'ultimo bacio di Giulietta e Romeo", Le tourisme montagnard, bleu et rural, The Lake District, Itinerario romantico in Egitto (7 pagine formato doc)

TESINA MATURITA' SUL VIAGGIO ROMANTICO

Il viaggio romantico
1.    Introduzione
2.    Il viaggio romantico nell’Ottocento
3.    Contesto storico-economico
4.    Il Romanticismo: HayezL’ultimo bacio di Giulietta e Romeo”
5.    Le tourisme montagnard, bleu et rural
6.    The Lake District
7.    Itinerario romantico in Egitto
Il tema del viaggio è stato da me affrontato partendo da questa frase di Marcel Proust “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell’avere nuovi occhi”.


E’ un pensiero ricco di significato poiché racchiude in sé tutta l’essenza del viaggio: solo se si è predisposti alla scoperta, si può giungere alla vera conoscenza del luogo.
Si vive senza remore l’esperienza del viaggio, ben lieti di recepire informazioni dall’ambiente ospitante. Si è coinvolti nel viaggio con la parte più intima e profonda di ognuno. Il viaggio romantico nasce dal concetto di Romanticismo che fece del viaggio uno strumento d’indagine interiore, di liberazione di emozioni e sentimenti, ma soprattutto nell’avere nuovi occhi per scoprire nuovi orizzonti. Questo tema mi ha appassionato sin da subito ed è per questo che ho deciso di svilupparlo.

Tesina maturità sul viaggio

 

TESINA SUL VIAGGIO LICEO SCIENTIFICO

Il romanticismo nacque in Germania alla fine del ‘700 per poi diffondersi in Inghilterra e nel resto d’Europa nella prima metà dell’Ottocento, segnando un profondo distacco dal secolo precedente. Il romanticismo si sviluppò sia dal punto di vista artistico, letterario, filosofico e musicale, ed è proprio in questo periodo che nascono le prime forme di turismo balneare, di montagna e in campagna, pittori come Hayez s’ispirano proprio in questo periodo o altri poeti romantici si recano nelle aree naturali della Gran Bretagna ma, nasce soprattutto il viaggio romantico.  La sensibilità romantica, infatti, indusse anche una profonda trasformazione nel viaggio, sia dal punto di vista delle mete che l’atteggiamento del viaggiatore, infatti, il viaggiatore si spinse alla ricerca di un percorso diverso pronto ad arricchire la sua personalità ed è disposto ad ascoltare i moti del cuore e i mutevoli accordi con le caratteristiche del paesaggio.

Tesina maturità sul viaggio

 

TESINA SUL VIAGGIO LICEO CLASSICO

Proprio grazie a ciò si diffuse la moda del viaggio in Oriente, accanto a quello in Italia. Il viaggiatore, inoltre, cercava una nuova dimensione dello spazio vissuta in solitudine, lontano degli altri e fuori dai luoghi consueti.  Durante il Romanticismo la natura incontaminata esercitò un grande fascino su poeti e artisti: essi vedevano nella varietà dei suoi aspetti lo specchio dei propri stati d’animo. La natura, dunque, divenne la meta più ambita del viaggio romantico andando alla ricerca della natura nelle sue manifestazioni più aspre e grandiose. La montagna in particolare offrì a questo stile di viaggio l’esperienza dei paesaggi insieme maestosi e terribili. Inoltre, si sviluppò una nuova attenzione alle sensazioni del corpo: i bagni a mare e il sole e il vento sulla pelle che costituirono un nuovo contatto con la natura e con se stessi, dando origine al turismo balneare. Questa passione per la natura divenne arte facendo nascere il concetto di “pittoresco”, dove la natura si mostrava capace di offrire emozioni analoghe a quelle di un’opera d’arte. Erano rappresentate soprattutto rovine architettoniche ma anche l’architettura gotica, chiesette e mulini, i contrasti di luce e ombra e figure di zingari, mendicanti e contadini.

Tesina maturità sul viaggio

 

TESINA SUL VIAGGIO LICEO LINGUISTICO

Le scene umili e quotidiane e la povertà stessa conquistano un’attenzione che in passato era dedicata esclusivamente alle massime creazioni artistiche. Le guide di viaggio si arricchirono dei disegni raffiguranti i paesaggi più pittoreschi che l’itinerario poteva offrire. Gli stessi viaggiatori, prima della comparsa delle prime macchine fotografiche, inclusero nel loro bagaglio il materiale per il disegno o per l’acquerello allo scopo di fissare vedute e paesaggi. Il viaggiatore romantico enuncia in termini visivi l’ultimo appiglio all’immaginazione creatrice, allo stesso modo in cui, in altri contesti, si addentra nella ricerca storica, del folklore e del mito locale. I romantici sono attratti dall’irriducibilità delle differenze ambientali, storiche, artistiche, etniche e culturali dei paesi visitati, e dinanzi all’orrido, al sublime, al pittoresco del paesaggio sarà il loro sentimento a vibrare.