Tesina sullo stress post-traumatico

Appunto inviato da aleponto Voto 8

Tesina maturità sullo stress post-traumatico, dalla prima guerra mondiale ad oggi (26 pagine formato doc)

TESINA SULLO STRESS POST TRAUMATICO

Lo stress post traumatico: non tutte le ferite sono visibili.
Indice
Presentazione
Parte prima: lo stress post traumatico
Parte seconda: Wilfred Owen
    Quadro storico: la prima guerra mondiale (1914 – 1918)
    Wilfred Owen
    Dulce et decorum est
    Analysis of the poem
    Dulce et decorum est (traduzione)
    Analisi della poesia
Parte terza: Full Metal Jacket
    Quadro storico: la guerra del Vietnam (1964 – 1975)
    Full Metal Jacket – Stanley Kubrick (1987)
Parte quarta: Jarhead e l’intervista a Pietro Sini
    Quadro storico: la prima guerra del Golfo (1990 – 1991)
    Jarhead di Sam Mendes (2005)
    Quadro storico: la guerra d’Iraq (2003 – 2011)
    Il calvario degli eroi dimenticati: una vita nell’ombra dopo Nassiriya
Conclusione

Disturbo post traumatico da stress e depressione

SHOCK DA COMBATTIMENTO PRIMA GUERRA MONDIALE

Presentazione
L’idea di svolgere una tesina sullo stress post traumatico è nata durante una lezione di inglese, quando parlando di Wilfred Owen ho scoperto dell’esistenza di questo disturbo psicologico, di cui l’autore inglese soffriva, come molti veterani di guerra, o persone coinvolte in attentati, incidenti gravi e catastrofi ambientali. Inoltre ho sempre avuto interesse per la psicologia e i meccanismi della nostra mente. Attraverso ricerche personali sono venuto a conoscenza delle cause e dei sintomi dello stress post traumatico e li ho trovati tanto tragici e tristi quanto interessanti.
Un’ulteriore motivazione a trattare questo disordine psicologico mi è stata data dalla mia passione per i film di guerra e per quelli d’azione, in cui è possibile trovare molti esempi di personaggi che soffrono di stress post traumatico, ne è sicuramente un esempio il film del 1982 Rambo, diretto da Ted Kotcheff, con Silvester Stallone, il cui protagonista John Rambo è un veterano del Vietnam fortemente disturbato.
Gli argomenti che ho scelto per questa tesina hanno una motivazione ben precisa.

Adolescenza e depressione: tema

TRAUMI PSICOLOGICI PRIMA GUERRA MONDIALE

Perché Wilfred Owen?
Durante la Prima Guerra Mondiale si sviluppano in Gran Bretagna i cosiddetti War Poets. Questo movimento è divisibile in diverse correnti: nei primi anni del conflitto si diffonde una poesia caricata di un acceso nazionalismo, un inno alla patria,  ne è un esempio Rupert Brooke; ben presto però i soldati si resero conto di come fosse dura la vita in trincea, in cui erano costretti a stare nel fango,  accanto ai compagni morti. Questa presa di coscienza porta ad un radicale mutamento nella poesia dei War Poets, che esprimono la sofferenza dei soldati, la precarietà della loro vita e la loro contrarietà alla guerra, come ad esempio Wilfred Owen o Siegfried Sassoon.
Owen è capace di descrivere al meglio la condizione dei soldati, in quanto anche lui si arruolò, conoscendo la sofferenza sia fisica che psicologica che un’esperienza così traumatica può causare.
Quando nel 1917 fu mandato il Francia, l’esplosione di una granata lo traumatizzò a tal punto da essere rimandato in Inghilterra per essere sottoposto a cure mediche.
Tutti i componimenti di Owen sono una rappresentazione dettagliata della scioccante esperienza vissuta durante la guerra, tuttavia Dulce et decorum est, oltre ad essere una delle sue poesie più famose, penso sia un capolavoro per le immagini che propone, crude e brutali, ma dal senso profondo: ne è un esempio il parallelismo della seconda strofa tra i vetri della maschera anti gas e un profondo mare verde, in cui vede annegare morente il suo amico.