Tesina su Arturo Toscanini: biografia

Appunto inviato da giada992
/5

Tesina su Arturo Toscanini: biografia e opere del famoso direttore d'orchestra italiano (4 pagine formato doc)

TESINA SU ARTURO TOSCANINI: BIOGRAFIA

Arturo Toscanini fu il più grande e celebre direttore d’orchestra italiano, che ha girato il mondo, dominato il regno delle esecuzioni musicali e diretto esecuzioni memorabili su vasti repertori non solo nazionali.
Arturo Toscanini, famoso al di qua e al di là dell’Atlantico e non solo, fu una sorta di prodigio, un mito mentre era ancora in vita.
Il desiderio di Toscanini era quello di rendere la libertà espressiva di ogni brano che dirigeva, Arturo era un uomo riservato che non lasciava interviste, ma sulla sua vita si sa molto, perché non fu solo un musicista di fama internazionale, ma anche un uomo che si interessò della vita politica del suo paese, l’Italia, nella quale in quegli anni regnava il fascismo e Toscanini fu un importante rappresentante antifascista.
Arturo Toscanini nacque i1 24 Marzo del 1866 in un sobborgo di Parma, ad appena quattro anni incominciò ad ammirare la bellezza delle opere e ad andarle a vedere.

A soli nove anni cominciò a studiare violoncello e composizione alla Regia Scuola di Musica della sua città natale diplomandosi con il massimo dei voti nel 1885, a diciannove anni.

Tesina di maturità sulla musica come linguaggio universale


ARTURO TOSCANINI: BIOGRAFIA BREVE

Dopo essersi diplomato, il ragazzo fece un provino al teatro della scala, suonando una musica di Vivaldi con lo strumento solista del violoncello.

Mentre suona, però, gli esaminatori non lo ascoltano e si comportano come se lui non ci fosse. Toscanini, allora smette di suonare e fa una pesante offesa ai suoi esaminatori dicendo loro che non è possibile che mentre un musicista suona gli altri non rispettino la sua arte. Se ne va.
Il Cavaliere Claudio Rossi(un noto impresario orchestrale), che aveva assistito al provino di Toscanini, offre ad Arturo un contratto di lavoro come violoncellista in una tournee che sarebbe partita da Rio de Janeiro. Parte per il Brasile con la compagnia di musicisti e cantanti in cui è stato ingaggiato.  
Toscanini è caratterizzato da un forte temperamento, musicista che ama “lavorare” e suonare, a confronto degli altri cantanti a bordo della nave ai quali non piace lavorare durante i viaggi ma che preferirebbero rilassarsi, ma alla fine Toscanini, grazie  alla sua forte passione per la musica che riesce a trasmettere, riesce a coinvolgere ad uno ad uno tutti i cantanti, facendoli cantare durante i pomeriggi,i pranzi o le cene.
Toscani è felice di andare in Brasile, ma quando ci arriva il suo buonumore viene un po’ rovinato perché si stupisce di trovare ancora la schiavitù in America Latina. In teatro desidera subito incominciare a provare, anche se le condizioni in cui si trova il teatro non lo permettono.