I bambini e il teatro: tesina

Appunto inviato da gemsag
/5

Tesina in power point sul rapporto che hanno i bambini con il teatro e il teatro come forma di gioco (36 pagine formato pps)

BAMBINI E TEATRO

Il corpo e gli altri.

I bambini e il teatro. Il rapporto bambini e teatro nasce nel1600 nei collegi dei Gesuiti in seguito fu diffuso anche dai protestanti, laici e dalle scuole elementari e materne.
Istinto teatrale. I bambini devono sviluppare un proprio istinto teatrale e secondo il ruolo che interpretano cambiare atteggiamenti e voce.
Walter Benjamin ‘Il programma per un teatro proletario per i bambini’; con questo programma Benjamin sostiene che con la rappresentazione teatrale i bambini diventano liberi ed educatori esternando il proprio carattere.
Il gioco e il consumo. Ai giorni nostri si nota l’incapacità dei bambini ad abbandonarsi alla propria immaginazione ciò è dovuto all’imitazione dei modelli televisivi.
Bisogna dunque forzare i bambini a riscoprire l’immaginazione perduta.
Il gioco di finzione dei bambini e il gioco teatrale. Il teatro è una forma di espressione creativa che più si avvicina al gioco dei bambini.
 Un gioco dove tutti vincono
Nel “gioco” della rappresentazione teatrale tutti i bambini sono vincitori.

IL VALORE DEL TEATRO PER I BAMBINI

Impariamo le regole. Anche se è un gioco ci sono delle regole da rispettare, sia per gli adulti che per i bambini: rispetto per gli altri, essere umili.
Il teatro, i bambini e la scuola. Nel 1925 viene firmato il protocollo d’intesa tra ministero della pubblica istruzione
Alla metà degli anni 70 le case editrici cattoliche pubblicano dei testi di commedie per le feste scolastiche dove vengono rappresentate diverse scene cristiane.
Animazione teatrale
I bambini nell’animazione teatrale mettono in gioco parte di se stessi.
L’animazione teatrale non è una materia scolastica e il bambino non può farla bene.
Lo spazio del tempo
Lo spazio del teatro è uno spazio preciso nel quale l’autore fa e lo spettatore osserva
IL LUOGO FISICO
Il luogo fisico è dove si svolgono le animazioni teatrali e non necessariamente deve essere un luogo chiuso ma un luogo privo di rumori che possano disturbare sia l’autore che lo spettatore.

ATTIVITA' TEATRALE PER I BAMBINI

ESERCIZI
Qualsiasi tecnica comporta impegno e fatica, bisogna dunque far si che il bambino prenda lo svolgimento teatrale come un gioco.
MOVIMENTI A CASO,E SUBITO <>
Un approccio efficace al teatro prende le mosse da movimenti nati a caso per esprimere, e subito si diventa personaggi.
L’ADULTO OSSERVATORE
I ragazzi imparano ad osservare e ad osservarsi. L’adulto dopo aver chiarito le regole si mette in disparte.
Il corpo in azione. Molti bambini si rivelano impacciati perché non sono capaci di utilizzare in modo espressivo il loro corpo.
IL RISCALDAMENTO
Da fermi
Camminate
IL PUNTO FISSO
Metodo utilizzato dal bambino per vincere la paura di chi l’osserva.
IL RITMO
Con il ritmo i bambini riescono a muoversi in sincronia con un determinato suono o battito di mani.

Il gioco tra storia, pedagogia e scienza: tesina di maturità

TEATRO E AUTOSTIMA

GIOCHI DI MOVIMENTO - Contare i passi da un punto ad un altro e rifarlo ad occhi chiusi per vedere la differenza.
Correre e fermarsi di colpo ad un dato segnale.
Balli di gruppo. Con i balli di gruppo il bambino non si imbarazza perché l’attenzione del pubblico non è rivolta solo a lui ma a tutto il gruppo.
Serpentone – la sorpresa nello scatolino – percorsi fantastici -
Il rapporto con gli altri. A scuola non è previsto che i ragazzi entrino in rapporto fra di loro, se ciò accade è solo per sbaglio durante i litigi o scherzi.  
 
Ci sono vari giochi che ci permettano di stare in rapporto con gli altri, sono:
Giochi di specchi e ombre – Docili come marionette – Tiro alla fune – La città sconosciuta – Vampiri nel buio – Marmi, crete, scultori.