Totem e tabù di Freud

Appunto inviato da mikyfantini
/5

Tesina dettagliata sull'opera freudiana "Totem e tabù" (18 pagine formato doc)

Capitolo primo: L’orrore dell’incesto.
Freud apre il suo libro evidenziando come esistano tutt’oggi popoli che vivono in una condizione che noi occidentali tendiamo ad attribuire ai nostri antichi progenitori. Le manifestazioni culturali, e i comportamenti di questi “selvaggi” studiati da Freud sono essenzialmente un riflesso di come dovevamo essere tutti noi nel passato, e l’organizzazione sociale che queste popolazioni adottano sono ricche di elementi che non ci portano a supporre il contrario. Freud confronta il comportamento e la struttura sociale dei “primitivi” con quello dei nevrotici, per dar modo di osservare come antropologia e psicologia possono essere collegate. Lo studio operato dall’autore si concentra sulla popolazione degli aborigeni australiani, che egli riteneva il più calzante esempio di civiltà primitiva esistente all’epoca, per usanze, costumi, struttura sociale e psicologia degli individui e della comunità. La più importante di queste manifestazioni culturali è sicuramente la complessa organizzazione in base ai Totem..