Relazione su una disabile

Appunto inviato da 123marta
/5

Psicologia, relazione su una disabile: descrizione, tipo di handicap, gravità del RM,area cognitiva,relazionale, sensoriale,comunicativa, neurologica, dell'autonomia (8 pagine formato doc)

DESCRIZIONE DELLA PERSONA Istituto Professionale “Leonardo Da Vinci” Anno scolastico 2005-2006 Relazione di Psicologia Professore: Bosco Ezio Alunna: Leoni Marta Anffas “Casa Lavoro”, Padova Analisi di un caso DESCRIZIONE DELLA PERSONA Clotilde è una disabile di 37 anni.
E' bassa, abbastanza grassa, capelli neri molto corti, e occhi castani. Indossa un paio d'occhiali, e con le persone a cui è legata, è molto affettuosa. Quando conosce un nuovo soggetto, prima di relazionarsi con lui, lo osserva molto, ma dopo qualche giorno d'osservazione, ha il coraggio e la voglia di conoscerlo di persona. È molto invidiosa: si vede in tutti i suoi atteggiamenti che la infastidisce vedere che una persona a cui lei vuole bene, a cui tiene, parla anche con coloro che a lei non stanno simpatici.
È molto permalosa, quindi nel parlarle bisogna essere cauteli. Quando è di buon umore, al contrario, Clotilde è molto scherzosa, e non le manca il sorriso e il senso dell'umorismo. Generalmente, ha un basso livello d'autostima: si considera incapace, e per questo, sia per le attività manuali, sia per l'attività psicomotoria, si lamenta dicendo di non esserne in grado. TIPO DI HANDICAP E LIVELLO DEL R.M. Clotilde è affetta dalla sindrome di Down, conosciuta anche come “trisomia 21”. Questa sindrome è una condizione genetica, caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più nelle cellule del soggetto portatore: nel nucleo d'ogni cellula sono presenti 47 cromosomi, anziché 46: ci sono, infatti, 3 cromosomi n° 21, anziché 2. Questa alterazione cromosomica rende i soggetti affetti di questa sindrome molto simili tra loro, per caratteristiche sia fisiche che psichiche. In Clotilde ho notato numerosi aspetti che caratterizzano la sindrome di Down: Difficoltà nel masticare cibi molto solidi (infatti i Down hanno spesso muscoli masticatori flaccidi); Problemi di vista: porta gli occhiali da quando è molto piccola; Problemi cardiaci: non può bere caffè, ad esempio, perché le può creare danni al cuore; svolge esercizi fisici anche fuori della “casa lavoro” Sogna ad occhi aperti: sembra che viva in un mondo tutto suo In base alla classificazione proposta dal DSM IV, Clotilde presenta un RM lieve, con un Q.I. compreso tra 55 e 70, circa. Le cause di un RM di questo livello possono essere ambientali o familiari. AREA COGNITIVA E DELL'APPRENDIMENTO In riferimento alle fasi dello sviluppo cognitivo proposte da Piaget, Clotilde appartiene allo stadio “operativo concreto”: Il suo pensiero è reversibile. Riesce quindi a considerare più aspetti contemporaneamente. È in grado di fare operazioni concrete, ragionamenti che richiedono logica. Svolge correttamente semplici operazioni matematiche, come addizioni e sottrazioni, ma anche semplici moltiplicazioni. Riesce ad attuare un processo di seriazione, nel posizionare gli oggetti in un ordine preciso (dal più piccolo al più grande; in ordine numerico crescente…). Il suo con