"Il significato del disegno infantile"

Appunto inviato da elenia90
/5

Tesina sul libro di Anna Oliverio Ferraris, capitolo per capitolo. Prime fasi del grafismo infantile, Evoluzione della rappresentazione grafica, Rappresentazione grafica e vita emotiva del bambino, Creatività e stereotipia, Educazione artistica (10 pagine formato doc)

Già a pochi mesi il bambino è capace di lasciare una traccia di sé e lo può fare attraverso due modi: - traccia sonora - traccia grafica La prima avviene attraverso l’emissione di suoni, inizialmente rozzi e gutturali, che via via andranno maturando fino a diventare vere e proprie parole. La seconda è invece quella che avviene quando il bambino inizia a tracciare dei segni.
A differenza della prima questa non serve per comunicare con gli altri, ma è più una specie di dialogo del bambino con se stesso. Inizialmente il bambino si limita a eseguire scarabocchi che non hanno ancora nessun significato particolare. L’atto di scarabocchiare è solamente un evento cinetico che provoca piacere visivo e motorio. Uno studio della Kellogg ha dimostrato che esistono degli schematismi fondamentali di valore universale che uniscono lo sviluppo degli scarabocchi in tutti i bambini.
Lo sviluppo è suddiviso in cinque stadi: 1. tracciati 2. diagrammi 3. combinazioni 4. aggregati 5. immagini