Le religioni in Asia: ricerca

Appunto inviato da giovitrade94
/5

Breve ricerca sulle religioni in Asia (1 pagine formato doc)

RELIGIONI IN ASIA

Le religioni in Asia.

Più che una religione, il taoismo è una dottrina filosofica nata in Cina nel VI secolo a.C. Scaturì da un movimento di pensiero nato dalla combinazione dell'antica filosofia cinese con le opere spirituali di Laozi. Con 400 milioni di aderenti in Cina, Paese di cui per secoli ha caratterizzato la cultura, il Taoismo è in diffusione oggi anche in Occidente e viene catalogato come una delle principali religioni del mondo. Si tratta di una religione filosofica panteistica, cioè che identifica Dio col mondo, la cui teologia è imperniata sul concetto del Tao (la "Via"), che dà una spiegazione a tutte le cose che esistono.
Il taoista dedica la propria vita alla ricerca dell'armonia con la natura, ovvero con il Tao, per poter raggiungere la completezza e l'unione con l'essenza dell'universo. Il testo sacro più importante è il Canone taoista, compilato durante le dinastie Jin, Tang, Song, e la dinastia Ming. Include almeno millecinquecento testi di carattere religioso, ricchi di insegnamenti per la pratica della religione taoista e l'applicazione della sua etica.

Asia, Cina e Giappone: riassunto

LE RELIGIONI IN ASIA: RICERCA

Il mazdeismo è la religione dell’Iran preislamico, derivato da Ahura Nazdah che ne è il dio supremo. Il mazdeismo è anche detto zoroastrismo, da Zoroastro  suo profeta. Il motivo centrale del mazdeismo è il dualismo; il male del mondo è opera di Arimane, un dio malvagio che alla fine del mondo perderà ogni potere. Il conflitto cosmico risultante interessa tutta l’umanità, alla quale è richiesto di scegliere quali delle due vie seguire. La via del bene e della giustizia che porterà alla felicità, o la via del male che porterà all’infelicità, all’ inimicizia e alla guerra.
L’uomo e il suo corpo hanno una parte positiva nella lotta contro il male, che si svolge nel periodo della di elementi buoni e malvagi. Il libro sacro è l’Avesta e gli odierni seguaci del mazdeismo sono i parsi.

RELIGIONI ASIATICHE

Con il termine zen ci si riferisce ad un insieme di scuole buddhiste giapponesi, fu importato in Giappone verso il 1215. Lo zen ha valorizzato la prassi etica e la contemplazione per conseguire l’illuminazione satori (esperienza dell’identità dell’essere in tutte le cose). Lo zen è una dottrina basata sul ritorno alla verità attraverso l’ascetismo. La diffusione del messaggio zen si deve soprattutto al fatto che cerca di mettere in evidenza sia la sostanza sia l’apparenza delle cose, con insegnamenti per lo più esoterici.Questa dottrina ha influenzato l’arte, la letteratura e il costume giapponesi.