Il fumo: cause e conseguenze

Appunto inviato da lucpr
/5

Tesina sul fumo: cause, conseguenze, fattori che predispongono al fumo, fumo e cuore, fumo e polmoni, fumo e tumori, tabagismo, fumo e costi, pubblicità e inquinamento atmosferico (5 pagine formato doc)

IL FUMO: CAUSE E CONSEGUENZE

Il fumo.

Il fumo è il prodotto della combustione delle foglie di tabacco contenute nelle sigarette, sigari, pipe.
I componenti del fumo di tabacco non sono tutti preesistenti nelle foglie. Questi prodotti per la massima parte si formano durante la combustione alle alte temperature.
La nocività del fumo è data da:
- nicotina: sostanza contenuta nelle foglie di tabacco; se viene aspirata provoca danni a livello cardiaco e sanguigno.
- Ossido di carbonio: gas che deriva dalla combustione incompleta  dei materiali di qualsiasi   sigaretta che provoca danni a livello circolatorio, sanguigno, cardiaco.
- Composti irritanti che irritano tutta la parte dove passa il fumo fino ai polmoni.
- Catrame che va sugli alveoli.

Il fumo: ricerca


DANNI DEL FUMO SULLA PELLE

ATTORI CHE PREDISPONGONO AL FUMO
PERCHE UNA PERSONA INIZIA A FUMARE?
- Per imitazione degli adulti;
- Per essere accettati dal gruppo degli amici;
- per dimostrare di essere diventati adulti;
- per sicurezza;
- per rilassarsi;
- per concentrarsi;
- per curiosità;
- contro l'ansia;
- per ammalarsi (l'85% delle cause del cancro al polmone è il fumo).                                                                                
FUMO E CUORE
Il fumo è uno dei principali nemici del cuore. Il fumo viene definito "fattore di rischio" molto alto per i polmoni perché quante più sigarette una persona fuma maggiore è il rischio di ammalarsi.

Il fumo condiziona pesantemente la forma fisica delle persone. A parità di allenamento i non fumatori hanno una tolleranza a fatica e sforzo superiore ai fumatori. Il fumo inoltre determina una diminuzione dell'apporto di ossigeno ai vasi che irrorano il cuore ed aumenta la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa.

Il fumo e i suoi danni: tema svolto


I DANNI DEL FUMO SULL'APPARATO RESPIRATORIO

FUMO E POLMONI
Il fumo provoca una irritazione continua dei polmoni ed un'alterazione degli scambi gassosi. Le persone che fumano molto lentamente ma progressivamente manifestano delle difficoltà ad effettuare anche piccoli sforzi fisici.
SINTOMI:
•    Tosse: inibisce, pietrifica l'attività delle ciglia che purificano l'aria inspirata; ristagno di impurità.
•    Bronchite: infiammazione dei bronchi con tosse e catarro.
•    Enfisema: dilatazione degli spazi aerei con distruzione della parete degli alveoli.
FUMO E TUMORI
Dopo le malattie cardiache la seconda causa di morte è il cancro al polmone e la sua associazione con il fumo è ormai dimostrata. Al fumo sono legati anche altri tipi di tumore: alle labbra, alla lingua, all'esofago; il fatto che non tutti i fumatori si ammalano di tumore dipende da: tipo di fumo, quantità di sigarette, durata del periodo in cui si fuma, dall'età in cui si comincia, dalla familiarità e dall'associazione di più fattori (inquinamento, radiazioni, prodotti chimici).
Altri danni del fumo:
sistema nervoso: provoca la diminuzione della memoria e della concentrazione; vertigini; sonnolenza.
apparato gastroenterico: anche il fumo aumenta la secrezione gastrica (gastriti, ulcere).

Tema sul vizio del fumo


IL FUMO E I SUOI DANNI

TABAGISMO
Intossicazione che perdura nel tempo conseguente all'eccessivo uso di tabacco che determina una condizione di dipendenza. La dipendenza consiste in un bisogno continuo e impellente di fumare. Se la persona smette di fumare può avere disturbi fisici (nausea, vomito, tremori) e psichici (ansia, irritazione). Prevenire è meglio che curare.
Effetti:
•    Aumento della mortalità.
•    Leucemie = dovute al benzene (gas di scarico delle macchine)
•    Sulle arterie = monossido di carbonio = favorisce il deposito di grassi sui vasi sanguigni = arteriosclerosi - infarto.
•    Sul sistema respiratorio = cancro al polmone - bronchite cronica - asma - infezioni respiratorie.
•    Sul sistema immunitario = il biossido di azoto rende le cellule killer dell'organismo (fagociti) meno aggressive oppure le rende troppo aggressive fino a mangiarsi tra loro.
•    Sul cuore = ossido di carbonio = aumenta la frequenza cardiaca.
I bambini sono molto più a rischio perché:
•    hanno normalmente una frequenza cardiaca più lenta;
•    il calibro delle vie respiratorie è più ristretto e la particella di polvere fa un danno maggiore perché resta intrappolata più facilmente;
•    a causa della bassa statura respirano più inquinamento;
•    respirano quasi totalmente con la bocca;