Disturbi del comportamento alimentare: tesina

Appunto inviato da 230155
/5

Tesina di scienze sui disturbi del comportamento alimentare: aspetti psicologici, disturbi alimentari, anoressia nervosa, come individuare l'anoressia, bulimia nervosa, disturbo da alimentazione incontrollata, sindrome da alimentazione notturna e obesità psicogena (7 pagine formato doc)

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE: TESINA

Aspetti psicologici dei disturbi comportamentali nella nutrizione.

I disturbi dell’adolescenza derivano da problematiche di tipo biologico, cognitivo, familiare, socioculturale ma soprattutto psicologiche. Il periodo più a rischio è quello dell’adolescenza che rappresenta da sempre un momento della vita estremamente complesso e pericoloso ed è comunque un momento di discontinuità nello sviluppo del bambino/a. La fiducia in se stesso comporta organizzare un’azione e cercare un aiuto specifico per affrontare un nuovo cammino. In alcuni casi questo non avviene e si può avere una reazione scomposta ai problemi adolescenziali, come arrabbiarsi o piangere o addirittura possono essere presenti sentimenti quali l’abbandono, la disperazione, la fuga, la perdita di tempo.

Disturbi del comportamento alimentare: ricerca


DISTURBO DA ALIMENTAZIONE INCONTROLLATA

Una delle caratteristiche essenziali della pubertà è costituita dal fatto che essa si accompagna inevitabilmente a marcati cambiamenti fisici nell'individuo.

Questi mutamenti marcati, possono presentare caratteristiche diverse nei maschi e nelle femmine. Nei ragazzi accade che le loro spalle si allargano, aumenta il loro tessuto muscolare, tendano a perdere peso. Di contro, nelle ragazze, a causa del rallentamento della velocità della crescita, tendono ad ingrassare, e, soprattutto, ad accumulare adipe nei fianchi. La conseguenza di tutto ciò è che i maschi sono generalmente molto contenti di quello che gli sta succedendo, mentre per le femmine è esattamente il contrario. Il perché è facilmente immaginabile: nella nostra società le ragazze inseguono il mito della magrezza.

Tesina sui disturbi del comportamento alimentare


DISTURBI ALIMENTARI: CAUSE

La pubertà è invece per loro associata ad una tendenza inesorabile ad ingrassare; il vedersi grasse (soprattutto rispetto ai canoni che la società ci impone) si associa molto spesso ad una percezione negativa di sé e del proprio corpo e questo comporta, molto spesso, l'inizio di diete severe. Queste grandi modifiche strutturali e comportamentali, senza dubbio influenzate dai mass-media, possono condurre ad una distorsione dello schema corporeo.
Molti ragazzi tendono a far confluire tutte le proprie ansie sull'aspetto fisico in trasformazione: il peso (spesso ritenuto eccessivo per le femmine), o l'altezza nei maschi (fonte di preoccupazione perché considerata inferiore alla media), il viso, la forma del naso, le dimensioni del pene o del seno, diventano improvvisamente fonti di disagio e preoccupazione. Talora possono sfociare anche in condotto patologiche (dismorfofobia e disturbi del comportamento dell'alimentazione).

Tesina di maturità sui disturbi alimentari


DISTURBI ALIMENTARI: ANORESSIA E BULIMIA

Il termine dismorfofobia indica "una sensazione soggettiva di deformità o di difetto fisico, per la quale il paziente ritiene di essere notato dagli altri, nonostante il suo aspetto rientri nei limiti della norma".
Gli studi sulla "dismorfofobia" hanno rivelato che i soggetti interessati valutano correttamente l'aspetto delle persone che le circondano ma non il proprio. In poche parole una ragazza con questo problema, valuta con facilità se un'amica sia troppo magra o al contrario sovrappeso. E si esprime con grande obiettività, rispetto a canoni estetici da applicare alle altre coetanee che vede per strada. Invece quando osserva la sua immagine riflessa allo specchio ... si sbaglia.