Tesina sul suono: definizione e caratteristiche

Appunto inviato da drzamp
/5

Tesina sul suono: definizione, caratteristiche, la frequenza, l'intensità, il timbro, la velocità, il moto armonico, i metodi di propagazione e i fenomeni acustici e l'inquinamento acustico (5 pagine formato doc)

SUONO: DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE

Argomento:  Il suono.

Nel corso di una normale giornata siamo continuamente sollecitati da una infinità di suoni, a volte gradevoli, come la musica, a volte sgradevoli, come il rumore del traffico. In ogni caso il suono è un fenomeno strettamente legato all’udito, cioè alla capacità di percepire le onde sonore.
Definizione.... Si chiama suono il movimento vibratorio di un corpo elastico capace di compiere delle oscillazioni di tipo meccanico che si propagano in tutte le direzioni e alle quali l’orecchio umano e animale è  sensibile.

Il suono: definizione e le sue caratteristiche


IL SUONO E LE SUE CARATTERISTICHE

Caratteristiche.... Generalmente un’onda sonora viene rappresentata come una linea curva detta SINUSOIDE, di cui è importante conoscere alcuni elementi per poter capire le caratteristiche del suono.
La parte più alta è chiamata CRESTA la più bassa VENTRE e l’altezza dell’onda è detta AMPIEZZA (h).

La distanza fra due creste è invece detta LUNGHEZZA D’ONDA ( = LAMBDA).
Le principali caratteristiche del suono sono:
•    FREQUENZA D’ONDA (F), cioè il numero delle oscillazioni complete in un secondo (N) che compie nel periodo (T, unità di tempo).
F =  N/T                     
Inoltre è proprio la frequenza a determinare se un suono è ACUTO, con vibrazioni  più rapide e di piccola ampiezza, o GRAVE, meno vibrazioni e con piccole ampiezze (sono anche dette ISOCRONE).
L’unità  di misura della frequenza è l’HERTZ (HZ)  che corrisponde alle oscillazioni di un secondo e, per frequenze molto elevate, viene utilizzato un multiplo detto CHILOHERTZ (KHZ).
Proprio al numero  di Hertz di un’oscillazione è legata la propagazione di suoni:
PERCETTIBILI, con  una frequenza fra i 20 e i 20000 Hertz e sono percettibili a tutti.
INFRASUONI, con una frequenza inferiore ai 20 Hertz, come le onde sismiche, e sono anche detti SOTTOSUONI.

Spiegazione del suono e le sue caratteristiche


IL SUONO, FISICA

ULTRASUONI, con frequenza superiore ai 20000 Hertz  e solo alcuni animali possono percepirli. Proprio a proposito di questi è nato uno speciale ramo della Fisica, inizialmente chiamato ELETTROACUSTICA poi ULTRACUSTICA, che studia produzione, propagazione e ricezione degli ultrasuoni attraverso metodi elettrici che hanno avuto un vasto sviluppo.
•    VELOCITÀ DEL SUONO, non dipende né dalla frequenza né dall’intensità, ma dal mezzo attraverso il quale si propaga l’onda. Durante la propagazione infatti la frequenza rimane inalterata mentre, con l’aumentare della distanza dalla sorgente sonora, l’intensità diminuisce gradualmente. A dipendere questa attenuazione è anche il mezzo di propagazione:
OTTIMI CONDUTTORI, attenuano poco (ferro e aria).
ISOLANTI ACUSTICI, attenuano maggiormente (plastica e polistirolo).

Fisica del suono: tesina


COS'E' IL SUONO

•    INTENSITÀ DELL’ONDA SONORA, in base alla quale si distinguono i suoni FORTI e DEBOLI ed è determinata dall’ampiezza dell’onda, la quale dipende a sua volta dalla forza di emissione del suono. L’intensità è quindi direttamente proporzionale all’ampiezza delle  vibrazioni e si misura attraverso il DECIBEL (dB).
•    TIMBRO DEL SUONO, cambia a seconda della sorgente sonora e del modo in cui vibra, quindi ogni suono è  sempre diverso da un altro per quanto riguarda il timbro, ma può essere uguale per ampiezza e intensità .
•    LA FORMA, o anche detta LA “LEGGE DEL MOTO VIBRATORIO”, è una caratteristica molto vaga e in apparenza non rappresentabile in precisione numerica; sembra ma non è così. Con i potenti mezzi di cui dispone la matematica, si riesce infatti ad analizzare ogni linea sinuosa, per quanto complicata e frastagliata che sia.