L'energia geotermica: come funziona, vantaggi e svantaggi

Appunto inviato da krincio
/5

Che cos'è l'energia geotermica? Come funziona? Quali sono i vantaggi e svantaggi? Per cosa viene utilizzata? Tesina svolta sull'energia geotermica (5 pagine formato doc)

L'ENERGIA GEOTERMICA: COME FUNZIONA, VANTAGGI E SVANTAGGI

Energia geotermica.

Premessa. Esistono diversi tipi di energia: energia eolica, energia idroelettrica, energia solare (fotovoltaici), energia nucleare ed energia geotermica. L’energia eolica è quell’energia che sfrutta il potenziale del vento; l’energia idroelettrica è quella che si ricava dalla potenza dell’acqua in moto di caduta; l’energia solare, invece, utilizza i raggi solari; quella nucleare, infine, viene prodotta dalla separazione del nucleo atomico.
In questo testo verrà trattata l’energia geotermica.

Energia geotermica: come funziona


ENERGIA GEOTERMICA: DEFINIZIONE

Che cos’è l’energia geotermica? L’energia geotermica è una forma di energia rinnovabile che ha origine nelle profondità della crosta terrestre: qui le temperature sono molto alte, tanto da fondere le rocce e trasformarle in un fiume di materiali fluidi, il cosiddetto magma.

Il magma risale allora verso la superficie e fuoriesce violentemente sotto forma di lava, dando origine alle eruzioni vulcaniche; oppure può riscaldare l’acqua e le rocce del sottosuolo provocando fenomeni naturali come i geyser, le sorgenti termali e i soffioni, come ad esempio quelli di Larderello in Toscana.
Esistono due tipi di geotermia:
-    Quella classica, relativa allo sfruttamento di anomalie geologiche e vulcanologiche, riguarda la produzione di energia elettrica e di acque termali utilizzate a fini di riscaldamento;
-    Quella a bassa “entalpia” (o temperatura) relativa allo sfruttamento del sottosuolo come serbatoio termico dal quale estrarre calore durante la stagione invernale e al quale cederne durante la stagione estiva.

Riassunto sull'energia geotermica: come funziona


ENERGIA GEOTERMICA: COME FUNZIONA

Come si è formata l’energia geotermica?
L’origine del calore interno della terra si lega alla formazione del pianeta avvenuta più di quattro miliardi di anni fa.
Un’ipotesi recente fa risalire l’origine del calore interno della Terra e il suo mantenimento nel tempo anche a lentissimi fenomeni di radioattività da parte di rocce come i graniti.
Un’energia pulita. Le energie dell’interno della Terra si sono spesso manifestate in forma distruttiva, con fenomeni come terremoti, eruzioni vulcaniche, emissioni di gas.
L’uomo sta imparando a difendersi da questi effetti catastrofici, ma sta imparando anche a sfruttare il contenuto energetico di fenomeni meno violenti: la trasformazione dell’energia geotermica è una delle meno inquinanti a nostra disposizione.
L’energia geotermica può essere considerata una forma energetica inesauribile vista la quantità di materiale fuso presente al di sotto della crosta terrestre, anche se solo una parte di esso può essere sfruttata.
Sino ad oggi l’utilizzazione di questa energia è stata limitata a quelle aree nelle quali le condizioni geologiche permettono ad un vettore (acqua in fase liquida o vapore) di “trasportare” il calore dallo strato interno alla superficie o, per lo meno, vicino ad essa, formando quelle che chiamiamo risorse geotermiche.
Si può ben affermare che galleggiamo su un’enorme quantità di energia termica.
Come sfruttare l’energia geotermica?
Per sfruttare l’energia geotermica è necessario interporre una sostanza che faccia da tramite tra il calore troppo intenso del magma fluido e le macchine che la utilizzeranno. L’acqua rappresenta la sostanza più comunemente usata.
A seconda della temperatura del fluido geotermico sono possibili svariati impieghi: agricoltura (al massimo 38° C, sericoltura (38-80° C), teleriscaldamento (80-100° C), usi industriali (almeno 150° C) e molti altri.
In alcuni paesi il calore geotermico si utilizza per l’essiccazione del legname (Nuova Zelanda), della farina di diatomee (Islanda), del piretro (Kenya) e per l’allevamento di alligatori (USA, Giappone).

Tesina sull'energia geotermica: come funziona e la geotermia


ENERGIA GEOTERMICA: VANTAGGI E SVANTAGGI

Vantaggi
-    Fonte di energia rinnovabile
-    L’energia geotermica non produce né sostanze nocive per l’aria né CO2 (anidride carbonica)
-    Fonte energetica inesauribile
-    Esigenze di spazio ridotte per gli impianti
Svantaggi
-    Per estrarre a profondità ridotte è richiesto l’utilizzo di pompe termiche con conseguente spreco di energia.