La genetica: tesina

Appunto inviato da nomy98
/5

Tesina di terza media sulla genetica del cavallo, il DNA e le leggi di Mendel (2 pagine formato docx)

LA GENETICA TESINA

La genetica del cavallo.

Il DNA del cavallo è molto simile a quello umano,e questa scoperta potrebbe portare a interessanti sviluppi per l’umanità,infatti si è scoperto che i cavalli condividono con noi ben 90 malattie genetiche. Il test,compiuto con la tecnologia di Sanger in grado di ricostruire ben 2,6 miliardi di caratteri,è stato verificato su varie razze(dall’andaluso all’arabo,ecc..)e grazie a questo studio,ora,possiamo capire le varie patologie che affliggono il cavallo come l’osteocondrosi, la predisposizione alle fratture, e altre malattie dell’apparato muscolo scheletrico. Le due università italiane di Bologna e di Bari hanno contribuito con la Cornell University soprattutto alla identificazione del cromosoma 11 e in particolare del suo centromero.

Il centromero (o regione CEN) è una regione specifica del cromosoma in cui il quest’ultimo è più sottile. L’identificazione del cromosoma 11 e del suo centromero aiuterà quindi a capire l’evoluzione e il funzionamento di tutti i centromeri, compresi quelli umani.

La genetica: tesina terza media

TESINA TERZA MEDIA GENETICA E LEGGI DI MENDEL

La genetica e Gregor Mendel. Lo studio della genetica e dell'ereditarietà dei caratteri ha avuto un inizio piuttosto recente, infatti i primi esperimenti furono eseguiti solo all'inizio del ‘900. Un monaco austro-ungarico,Gregor Johann Mendel,diede il via a numerosi esperimenti sulla genetica utilizzando delle piante di piselli. Scelse questa pianta non per caso, ma perché era facilmente reperibile in commercio e perché aveva una crescita rapida permettendo l'osservazione di molte generazioni. Mendel attraverso le sue osservazioni chiamò le piante che conservavano sempre gli stessi caratteri di generazione in generazione,”linee pure” e i caratteri ottenuti dagli incroci di due linee pure furono chiamati "Dominanti", mentre i caratteri che scomparivano nella prima e comparivano nella seconda generazione venivano chiamati "Recessivi". Mendel considerò 2 lettere(i geni),perchè uno paterno e uno materno,e questi doppi geni furono chiamati “alleli”. I geni che determinano le caratteristiche esteriori cioè quelle visibili e che si manifestano in un individuo, costituiscono il "Fenotipo". ( Es: il colore degli occhi),mentre i geni che determinano le caratteristiche genetiche cioè quelle presenti nell'assetto genetico, costituiscono il "Genotipo".

Che cos'è la genetica: tesina di biologia

TERZA MEDIA MENDEL E LE SUE LEGGI

Le 3 leggi di Mendel:
1. 1° legge= La dominanza
Incrociando fra loro due omozigoti diversi,ma con alleli uguali(GGxgg),si ottiene una generazione di tutti eterozigoti Dominanti(Gg)
2. 2° legge= la separazione

Dall’incrocio fra due eterozigoti non uguali(GgxGg) si ottiene una generazione in cui i caratteri si separano in percentuali precise:
• 50%= eterozigote (Gg)
• 25%=omozigote dominante (GG)
• 25%=omozigote recessivo (gg)
3. 3° legge= Indipendenza dei caratteri
Incrociando individui con più caratteri differenti si ottiene una generazione nei quali i caratteri si trasmettono in modo indipendente.