l'ictus

Appunto inviato da pepa56
/5

Che cos'è l'ictus ischemico e emorragico (1 pagine formato doc)

L'ICTUS L'ICTUS L'ictus indica l'accesso o colpo apoplettico da emorragia cerebrale, e, talora, fenomeni d'altra natura.
L'ICTUS ISCHEMICO L'ictus ischemico detto anche infarto cerebrale, è dovuto al blocco del flusso sanguigno per chiusura di un'arteria che porta il sangue al cervello. La chiusura di un'arteria può avvenire in modo improvviso, a causa di un embolo (frammento di parete arteriosa o del cuore che si stacca ed entra nel circolo sanguigno) oppure può avvenire in modo graduale, per il progressivo restringimento del vaso dovuto all'ispessimento delle pareti (aterosclerosi) e alla formazione di grumi di sangue coagulato (trombosi) Se l'ostacolo alla circolazione del sangue non viene rimosso immediatamente, le cellule nervose della zona interessata rimangono prive di nutrimento e muoiono in pochi minuti. L'ictus ischemico è la forma più frequente e rappresenta l'85% di tutti gli ictus.
L'ICTUS EMORRAGICO L'ictus emorragico è dovuto alla rottura di un'arteria cerebrale. Questo può verificarsi in tre tipi diversi di circostanze: brusco aumento della pressione arteriosa (in questo caso si verifica un'emorragia cerebrale); rottura di un aneurisma, cioè di una porzione della parete di un'arteria malformata (in questo caso si verifica una emorragia subaracnoidea); alterazione della coagulazione del sangue, per esempio in seguito a trattamento con farmaci anticoagulanti. L'ictus emorragico è più raro e rappresenta solo il 15% di tutti gli ictus, ma è estremamente più grave di quello ischemico e molte volte è fatale.