Tesina sul sistema muscolare

Appunto inviato da openwoundss
/5

Elaborato di scienze sul sistema muscolare: tesina (4 pagine formato doc)

TESINA SUL SISTEMA MUSCOLARE

Il sistema muscolare.

Perché si realizzi un movimento occorre che una forza permetta ai segmenti corporei di spostarsi. Questo spostamento può avvenire rispetto al resto del corpo o all’ambiente esterno e il suo responsabile è il muscolo.
I tipi di muscoli
Nel corpo umano riconosciamo tre tipi di muscoli : i muscoli scheletrici, detti anche volontari, perché innervati dal sistema nervoso somatico che determina la volontarietà della contrazione , o striati perché formati da tessuto muscolare striato; il muscolo cardiaco ,anch’esso striato ma involontario, perché innervato dal sistema neurovegetativo; i muscoli lisci, propri dei vasi sanguigni e degli organi interni, anch’essi controllati dal sistema nervoso autonomo e quindi involontari.
L’organizzazione del muscolo scheletrico
Il muscolo scheletrico è composto da migliaia di cellule a forma allungata: le fibre muscolari. Le fibre sono organizzate in fasci che ne raccolgono un numero variabile.
Esse hanno lunghezze molto differenti si va dal millimetro del muscolo della staffa dell’orecchio a diversi centimetri nel muscolo flessore della coscia. Ogni fibra, fascio di fibre e l’intero muscolo sono rivestiti da tessuto connettivo. Poiché raramente le fibre muscolari hanno una lunghezza pari a quella del muscolo, il tessuto connettivo di rivestimento ha l’importante ruolo di collante fra le varie fibre, così che la loro contrazione venga trasmessa lungo l’intero muscolo. All’estremità il tessuto connettivo si fonde e prosegue con un tessuto più denso che forma il tendine, che rappresenta la struttura, sufficientemente elastica ma soprattutto robusta, attraverso la quale il muscolo, ancorandosi al tessuto osseo, può esercitare la trazione e determinare lo spostamento di una parte del corpo.

Il sistema muscolare, educazione fisica

 

I MUSCOLI DEL CORPO UMANO

I muscoli agonisti, antagonisti e sinergici. Il movimento è reso possibile dalla contrazione di uno o più muscoli, detti agonisti, che realizzano l’azione di spostamento di un segmento scheletrico. All’inizio di questa azione è necessario che i muscoli deputati all’azione contraria, cioè gli antagonisti, siano rilasciati per non risultare di freno al movimento. I ruoli s’invertono nello svolgimento dell’azione opposta. In gran parte delle azioni motorie è però necessario che agonisti e antagonisti combinino la loro azione per ottenere il movimento ricercato. In generale, quando più gruppi muscolari concorrono a realizzare un movimento, la loro azione sarà detta sinergica.

I muscoli del corpo umano, tesina

 

TESINA SU APPARATO MUSCOLARE

La fibra muscolare e la sua contrazione
Ogni fibra muscolare è rivestita dalla membrana cellulare ,il sarcolemma, che a sua volta contiene il sarcoplasma, un liquido ricco di sostanze subcellulari come mitocondri , glicogeno, ATP, fosfocreatina, calcio (fondamentali nella contrazione muscolare). Immersi in questo liquido troviamo centinaia di filamenti proteici chiamati miofibrille. Le numerose miofibrille, racchiuse in una fibra muscolare, sono costituite da proteine filamentose: l’actina e la miosina. Queste proteine contrattili sono organizzate in una sovrapposizione di elementi identici, i sarcomeri. Il sarcomero può essere considerato come l’unità funzionale fondamentale del muscolo striato scheletrico.