Tesina sulla scuola

Appunto inviato da dedasdedas
/5

Analisi dettagliata delle dinamiche sociali legate alla scuola dal punto di vista della formazione e dello sviluppo. Tesina di maturità sulla scuola: le teorie sociologiche della scuola di Parsons, Durkheim, Marx e Weber, i sistemi scolastici nei paesi avanzati, la scolarizzazione e le disuguaglianze sociali (9 pagine formato doc)

TESINA SULLA SCUOLA

La scuola.

Come luogo di cambiamento e formazione
Nel linguaggio comune la parola scuola assume diversi significati come, per esempio, edifici, scolaresche e docenti , attività didattiche e infine, correnti letterarie o di pensiero.
Nelle scienze sociali per scuola si intende l’istituzione scolastica volta a educare, nello specifico,  le nuove generazioni.
La scuola nasce nell’età moderna, con l’avvento del movimento illuminista, ma si afferma solo nella metà dell’ Ottocento, quando in Europa, in particolare,  si aprì un dibattito tra chi era favorevole a politiche di diffusione dell’istruzione e chi era contrario: i favorevoli dicevano che un popolo istruito si gestisce meglio, i contrari che sfugge al controllo.

Cultura e scuola: tema svolto

TESINA ISTRUZIONE SCOLASTICA

Nella fase di scolarizzazione, accrebbero le aspettative della gente circa l’utilità della scuola, in quanto si era diffusa la convinzione che per stare al mondo era necessario avere istruzione per far fronte alle aspettative del mondo del lavoro e della società, e per avere un maggiore benessere.
La scuola con il passare del tempo ha subito diversi cambiamenti: autoritaria prima, flessibile e pronta ad accogliere intelligenze alternative e creatività, oggi.
Ovviamente il processo evolutivo della scuola ha incontrato molte difficoltà, e soprattutto molte teorie hanno dato voce al cosiddetto “sistema scolastico”.
Le teorie scolastiche sono sistemi di convinzioni e atteggiamenti che tendono a descrivere tale realtà  e chiarirne le dinamiche.
Spesso quelle scolastiche sono ideologie di sostegno e conservazione che tendono a legittimare la scuola così com’è.
Però sono comuni anche le ideologie di contestazione e innovazione, tese a giustificare interventi di cambiamento, e le utopie, essenzialmente critiche, ma prive di proposte alternative realizzabili.

Tema sulla scelta delle superiori

TESINA MATURITA' SULL'ISTRUZIONE

Tali ideologie, sono diverse da un paese all’altro e cambiano nel corso del tempo a causa delle trasformazioni sociali o da specifici avvenimenti.
Le ideologie scolastiche presentano, inoltre, dei contenuti analoghi, come le credenze sull’utilità della scuola, che vanno essenzialmente in due direzioni: dell’efficienza e dell’umanizzazione.
La prima crede che la scuola possa essere un luogo che offre all’individuo gli strumenti necessari per affrontare società sempre più complesse e inoltre, le persone più istruite sono capaci di affrontare con più entusiasmo il lavoro, di padroneggiare meglio i mezzi di tecnologici e infine, di adattarsi ai cambiamenti e a nuove esigenze.


Avere masse istruite rappresenta per una società un immenso patrimonio.
D’altra parte, nella linea dell’umanizzazione, si pensa che l’istruzione possa dare un volto umano alla società e possa dare risposte ai problemi sociali, dalla devianza alla tossicodipendenza, al razzismo e alle organizzazioni mafiose.
Troviamo tra i contenuti, inoltre,  le opinioni sul metodo scolastico, strettamente legato alla formazione dell’alunno.

TEORIE SOCIOLOGICHE DELLA SCUOLA

Controllo sociale: secondo Durkheim, padre fondatore del funzionalismo, l’istituzione scolastica è necessaria alla sopravvivenza della società. La scuola crea coesione tra gli individui e gruppi gettando le basi per mantenere l’ordine sociale.
Essa offre una sorta di controllo interno, in quanto agisce sulle coscienze in modo che gli individui interiorizzino valori e norme e maturino una visione comune, di conseguenza i membri della società finiscono per sentirsi uniti e riescono a controllarsi per proprio conto.

Scopri anche Édouard Claparède: funzionalismo e la scuola su misura