La questione meridionale: dal 1861 dibattiti infiniti

Appunto inviato da dommaida
/5

Tesina sulla Questione meridionale: brigantaggio, Don Sturzo, il Sud dopo l'Unità d'Italia (94 pagine formato doc)

La questione meridionale nasce all'indomani dell'unità d'Italia, quando le diverse realtà politiche ed economiche della penisola vengono riunificate sotto la corona sabauda.
Sin dal 1861 è evidente il profondo squilibrio economico che divide in due l'Italia, che al nord presenta un modello di sviluppo di tipo capitalistico del tutto assente nelle regioni del Mezzogiorno d'Italia. La produzione agricola costituisce ancora la principale attività del paese, ma essa viene praticata in forme diverse nelle regioni italiane, e ciò è ad un tempo effetto e causa della diverse organizzazione sociale vigente nelle due aree sopraccitate. Al nord si va sviluppando una gestione capitalistica delle aziende agricole che ha nel Piemonte e nella Lombardia le regioni trainanti.
Questo modello gestionale prevede l'investimento di cospicue quantità di denaro per l'ammodernamento costante degli strumenti di produzione delle aziende agricole, che ha per conseguenza un costante incremento della produzione e la progressiva meccanizzazione del lavoro.