LSD e la Controcultura Giovanile degli Anni '70

Appunto inviato da giuliettabs
/5

Gli Hippy, Timothy Leary, Albert Hoffman, Lsd, The Beatles The Rolling Stones (7 pagine formato doc)

LSD E LA CONTROCULTURA GIOVANILE DEGLI ANNI `70 LSD E LA CONTROCULTURA GIOVANILE DEGLI ANNI `70 Gli anni '70 furono caratterizzati sia da conquiste in svariati campi, che da altrettante stragi e proteste.
Negli Stati Uniti tra gli anni '60 e '70 nacque un nuovo movimento, gli Hippy, formato da giovani che si ribellavano ad una società basata sul consumo; vivevano in contatto con la natura e facevano uso di droghe per entrare maggiormente in sintonia tra loro. Il mito degli Hippy finì con il festival ad Altamont, dove quattro persone furono uccise dagli uomini della sicurezza. Da quel momento la società si indirizzò ancora una volta verso il consumismo e iniziò a perdere fiducia in questo movimento.
Gli hippy abitualmente facevano uso di droghe, soprattutto Lsd. L'lsd è una sostanza estratta da un fungo che attacca i cereali. Fu sintetizzata nel 1938 dal dott. Albert Hofman che provò personalmente i suoi effetti. Molti furono i promotori di Lsd; ad esempio Timothy Leary che ne faceva uso e la promuoveva ai giovani negli anni '70. Anche la musica svolse un ruolo importante; proprio in quegli anni si sono formati due gruppi entrati poi nella storia della musica: i Beatles e i Rolling Stone. I Beatles sono stati il più famoso gruppo musicale del XX secolo. Originari di Liverpool hanno segnato un'epoca non solo nella musica ma anche nel costume, nella moda e nell'arte moderna. Sono considerati uno dei maggiori fenomeni di influsso sulla musica contemporanea, tale da condizionare in maniera determinante la cultura pop del XX secolo. I Rolling Stones facevano una musica rock, avevano capelli lunghi e promuovevano l'uso di droghe. Le loro canzoni sono affollate di squilibrati, tossicomani, psicopatici, prostitute e delinquenti. Gli Hippy Gli anni '60 sono un periodo che viene ricordato in tutto il mondo per gli ideali che lo caratterizzarono e che portarono alla formazione di movimenti di contestazione molto partecipati, soprattutto dai giovani. Tra questi il più famoso è stato quello degli hippy, sorto nel 1966 nella zona di San Francisco. Il motivo per cui alcuni ventenni iniziarono a radunarsi, a discutere e a vivere assieme, è legato ai problemi che essi riscontravano nel far parte di una società dei consumi, nella quale la spiritualità era ormai un "fantasma". Inoltre non accettavano di essere guidati da individui che si interessavano solo di economia e di guerra. Proprio nella seconda metà degli anni `60, infatti, gli USA stavano combattendo un cruento conflitto in Vietnam. La cosa più grave era che non bastava l'impiego dell'esercito regolare e dei soldati di leva, bensì tantissimi ragazzi venivano convocati alle basi militari e, dopo un breve addestramento, erano inviati alla morte nel campo di battaglia.E' per questo che tanti preferivano disertare e andarsene di casa per vivere nei parchi, per strada, in campagna, insomma più a contatto con la natura. Essi credevano nella pace e nell'amore (la formula "peace & love" è famosissima) come unica s