La moda degli anni 60: tesina di maturità

Appunto inviato da miriamcuttone94
/5

Tesina di maturità sulla storia della moda degli anni 60 (7 pagine formato doc)

MODA DEGLI ANNI 60: TESINA DI MATURITA'

I “mitici“ anni Sessanta sono stati caratterizzati da un importante rinnovamento generazionale, chiamato “ contestazione giovanile “: gli eventi socio-politici e culturali di quegli anni hanno, infatti, influenzato profondamente i valori e lo stile di vita delle generazioni future e modificato molti aspetti della vita sociale , della politica e della cultura di oggi.Il boom economico del decennio precedente aveva creato un clima di benessere consumistico ed un’atmosfera di ottimismo e creatività che favorì le attività economiche ed il progresso della tecnologia.

Le  spinte innovative venivano soprattutto dai giovani, che, in nome della ribellione e dell’anticonformismo, rifiutavano la tradizione e tutto ciò che veniva imposto dai rigidi schemi della societa’ borghese benpensante.
Erano gli anni dell’affermazione dei media ( la televisione diventa il mezzo di diffusione culturale piu’ importante ); i giovani si identificano sempre di piu’ nei loro idoli musicali e trovavano nuovi modi di esprimersi nella beat  generation e nella musica pop.

Tesina di maturità sulla moda

TESINA ANNI 60 MATURITA'

La  rivoluzione culturale ebbe come manifesto la musica dei Beatles e dei Rolling Stones,i blue-jeans di James Dean,la magrezza di Twiggy e le minigonne di Mary Quant. Londra divenne la Swinging London,la capitale della moda: gli stravaganti negozi di King’s Road e Carnaby Street erano meta di pellegrinaggio,non solo da parte dei teen-agers. La nuova moda vestì anche le bambole: in Europa arrivò la Barbie,signorina un po’ Raquel Welch e un po’ Ursula Andress. E splose la Pop Art. Martin Luter King ricevette il premio per la pace.  Nel '66 Andy Warhol firmò il miniabito Campbell's Soup,elevando ad arte l'invenzione di Mary Quant.Iniziarono i primi voli spaziali,culminati nella conquista della luna:al cinema si proiettava 2001 Odissea nello spazio di Stanley Kubrick e il look era decisamente lunare.Alla fine degli anni '60,mentre iniziava l'intifada in Palestina,si preparava il movimento democratico di protesta in Cina,i giovani scesero nelle piazze per manifestare i loro ideali politici ed esprimere il proprio dissenso:le contestazioni giovanili culmineranno nella grande rivoluzione culturale del '68.

Moda e arte: tesina di maturità

GLI ANNI 60 NEL MONDO

La moda. I giovani degli anni Sessanta si esprimevano attraverso i comportamenti e l'abbigliamento :violavano deliberatamente i canoni del "buon gusto",indossando capi alternativi.La fisicità della Beat Generation si sposava bene con tutto ciò che era stretto e striminzito:dai cappottini tre quarti,alle giacche,a tutti i tipi di top rigorosamente una taglia in meno.La generazione dei magri imperversava nelle sale cinematografiche e sulle copertine di giornali di moda.Londra diviene la Swinging London(dal verbo to swing che significa ondeggiare,altalenare),non solo capitale della moda e delle nuove tendenze,ma simbolo di un nuovo stile di vita.Il look era:minimo e colorato,abitini e minigonne,top sensa maniche,cappottini,collant,scarpe basse e stivali,cinture appoggiate sui fianchi;capelli lunghi,optical e full colour per ambo i sessi.Parigi continuava,nelle celebri Maison,a produrre Alta Moda e a rivolgersi ad una èlite ricca e danarosa,mentre Londra e gli Stati Uniti producevano moda confezionata per le giovani generazioni.Nasce il ready to wear,la moda pronta per l'uso,da portare,dal francese prèt-à-porter.La moda pronta,che esisteva fin dall'inizio del secolo,era considerata però di scarsa qualità.