Tesina su Marc Chagall

Appunto inviato da igea
/5

Tesina su Marc Chagall, lo stile e le sue opere, Espressionismo, Dadaismo, Astrattismo, Futurismo e Cubismo, con riferimenti storici e letterari (17 pagine formato doc)

TESINA SU MARC CHAGALL

Marc Chagall (1887-1985).

La mia tesina s’ispira a Marc Chagall. La motivazione è semplice, sfogliando i miei libri di moda per decidere l’argomento della tesi, sono rimasta colpita dalla semplicità delle linee dei suoi disegni e dagli accostamenti cromatici che usava. I violenti contrasti in alcuni quadri e le delicate sfumature in altri mi hanno subito ispirato idee originali per abiti altrettanto originali.
Essendo stata attratta dal colore ho deciso di analizzare solamente alcuni dei quadri che hanno un colore nel titolo.
Il quadro che ho scelto per la realizzazione dell’abito è stato realizzato tra il 1914 e il 1915, nel secondo periodo russo di Chagall. In questo periodo egli dipinge panorami, paesaggi e ritratti; i colori riprendono tonalità più tenui e meno accese ed i soggetti indicano una dichiarata attenzione al dettaglio sentimentale, interiore.
Il soggetto è messo in primo piano mentre compito del colore è trasporre il soggetto nella dimensione emotiva del pittore.

La Shoah nelle opere di Marc Chagall: tesina di arte


BELLA CHAGALL

Il quadro gli Innamorati in verde esprime il sentimento che lega Chagall e Bella. Il quadro è una delicata composizione giocata sul ritorno e sul richiamo delle forme geometriche perciò il mio abito è composto da tagli netti orizzontali e verticali ed il pizzo è tagliato a triangolini. Per le stoffe ho deciso di utilizzare quelle che indossano i due protagonisti, cioè il pizzo bianco, il tessuto rigato e, per vivacizzare l’abito dando riflessi cangianti, taffettà verde e rosa sporco. L’incontro tra i due volti e la scansione cromatica degli spazi danno origine ad una figura a forma di cuore, non a caso il tema del quadro è l’amore. Il verde, che è il colore principale del quadro e dà anche il titolo allo stesso, diviene simbolo dell’ingenuità e della semplicità dell’animo dei protagonisti. In questo caso specifico, il carattere dei due amanti che si danno un bacio coincide con il loro sentimento, per cui lo scambio di queste effusioni tinge i loro visi non del solito rossore, ma di un acceso color smeraldo.

Marc Chagall: vita, opere e stile


MARC CHAGALL: OPERE

In questi anni sorgono i grandi movimenti avanguardistici: l’Espressionismo, il Futurismo, Il Cubismo, L’astrattismo, il Dadaismo ed il Surrealismo. Questi gruppi portano poetiche in netto contrasto con il passato.
Espressionismo. Sviluppatosi in Germania nel periodo tra il 1905 e il 1925, rompe con i valori e con le forme di comunicazione della tradizione, in nome di una ricerca di un’espressione di realtà profonde. Nell’espressionismo al contrario del futurismo, non viene stravolta la visione di Nietzche; viene sostenuto il nichilismo come negazione di tutti i valori della morale comune e come liberazione dell’uomo da ogni condizionamento sociale. Gli espressionisti non ebbero una poetica in comune, ma la realtà veniva percepita da tutti come disumana, c’era un bisogno violento di cambiarla attraverso la libertà delle forze istintive e irrazionali. Gorge Trakl fu l’esponente più rilevante, influenze espressionistiche sono rilevabili anche in Kafka ed in Pirandello.

Marc Chagall: stile


CHAGALL: STILE

In arte si notava la forza evidente del colore e della linea. La prospettiva non veniva usata, le immagini avevano un carattere simbolico e l’arte arcaica venne rivalutata. L’espressionismo in arte si può suddividere in cinque sottogruppi: i fauves, i die Brucke, i Blaue reiter, l’espressionismo di Vienna e l’ecole de Paris.