Van Gogh e significato della Notte stellata

Appunto inviato da rosaria91
/5

Riassunto breve della vita di Van Gogh e significato della sua celebre opera "Notte stellata" (3 pagine formato pdf)

VAN GOGH E SIGNIFICATO DELLA NOTTE STELLATA

Vincent Van Gogh -L’espressionista- Vincent Willem van Gogh nasce nella cittadina olandese di Zundert, il 30 Marzo del 1853, figlio di un pastore calvinista.
Da subito si dimostra carente dal punto di vista scolastico e per questo inizia a lavorare presso lo zio paterno Vincent detto Cent a l’ Aja come venditore di riproduzioni di opere d’arte e qui il giovane Vincent iniziò ad interessarsi alle tematiche artistiche, musei e collezioni d’arte.
Lavorò a Bruxelles e poi a Londra e visitò anche la città di Parigi, rimanendo colpito dalle esposizioni dei Salon.
A Londra Vincent ebbe la prima delusione d’amore ed entrò in una profonda crisi depressiva, trascurando sempre di più il suo lavoro che lasciò nel 1875.
Intorno al 1880 si recò a Bruxelles dove studio prospettiva e anatomia, ma circa un anno dopo lasciò l’accademia.

Nel 1883 fu nel Brabante dove dipinse la dura vita dei contadini e nell’aprile del 1885 dipinse due versioni de “I mangiatori di patate” a Nuenen.
Nello stesso anno si trasferì ad Anversa, frequentando assiduamente le chiese e i musei della città dove scoprì le stampe giapponesi.
Nel 1886 si trasferì a Parigi presso la casa di suo fratello Theo, che sarà durante tutto il corso della sua vita l’unico a capirlo e sempre disponibile ad aiutarlo anche economicamente.
Nella capitale parigina entrò in contatto con l’ambiente impressionista ammirando quadri di Monet, Degas, Renoir, Seurat e altri Impressionisti e Divisionisti.
L’osservazione più puntuale delle opere degli impressionisti gli fece comprendere l’originalità e i valori racchiusi in una nuova concezione visiva, che influenzò sicuramente la sua pittura e sperimentò anche lui l’accostamento dei colori complementari della tecnica puntinista di Seurat.
Nel 1888 si trasferì ad Arles dove prese un appartamento in affitto; il mondo provenzale riportò in Vincent una nuova ispirazione, le emozioni che provava di fronte alla natura della Provenza lo condussero ad un lavoro senza sosta.

NOTTE STELLATA VAN GOGH, SIGNIFICATO

Nella cittadina del Mezzogiorno francese per circa un anno convisse con l’artista Paul Gaugin anche se i due non andavamo molto d’accordo e uno degli accesi diverbi tra i due portarono van Gogh all’automutilazione dell’orecchio (recenti documentazioni, invece, accusano Gaugin).
Fu ricoverato a causa di forti eccessi di follia presso l’ ospedale di Saint-Remy-de-Provence.
Nel 1890 si stabilì ad Auvers-Sur-Oise, sotto la pressione del medico Gachet, amico degli impressionisti, ma il 27 Luglio si sparò ad un fianco per morire due giorni dopo.

Notte stellata di Van Gogh: analisi breve del dipinto

.