Tesina su Michelangelo: biografia e opere

Appunto inviato da boyfi18
/5

Tesina di maturità su Michelangelo Buonarroti: biografia, opere e il Rinascimento italiano (23 pagine formato doc)

TESINA SU MICHELANGELO: BIOGRAFIA E OPERE

Tesina di Storia dell’arte.

Sommario: Il rinascimento maturo: Roma 1500; Michelangelo: Pittore – Scultore – Architetto; Le Opere: La pietà; Il David; La Sacra famiglia; Lo schiavo Ribelle & Lo schiavo Morente; Gli affreschi della Cappella Sistina; Il Giudizio Universale; Le ultime pietà.
Capitolo 1 - Il Rinascimento maturo: Roma 1500.
Contesto storico e raggiungimento della perfezione.
Nei primi decenni del 1500, in tutta l’Europa, si determina una svolta radicale nella cultura e nella produzione artistica. Il secolo è segnato dal conflitto tra Francia e Spagna per il controllo della penisola. Solo la politica papale cerca di contrastare l’affermazione delle potenze europee in  Italia attuando un sottile gioco di alleanze. Nei campi della cultura e dell’arte trovano piena maturazione i principi dell’Umanesimo, attraverso l’opera di veri e propri maestri del pensiero, operanti nei primi decenni del secolo, e in modo particolare nel mondo artistico come: Raffaello, Michelangelo, Tiziano e lo stesso Leonardo.  Sotto il profilo artistico svolge anche un ruolo molto importante la diffusione in quel periodo della Controriforma Cattolica.

Michelangelo: biografia


MICHELANGELO BUONARROTI: OPERE

La nuova dottrina promuove le catechizzazione dei fedeli e gli artisti devono fornire, con le immagini, i motivi della fede. Mentre nella seconda metà del 1500 sarà messo in rilievo dagli artisti in modo particolare la grandezza del principe e quindi del sovrano con la diffusione dell’arte manierista.
Nel 1500, si avvia la seconda parte del rinascimento, che nel 1400 si era diffuso in modo particolare a Firenze con i tre grandi maestri ed amici: Donatello, Masaccio e Brunelleschi. Nella seconda parte del rinascimento, il così detto rinascimento maturo, il centro del movimento si sposta da Firenze ad altre due grandi importanti città come Roma e Milano.  Nel rinascimento maturo, come afferma Vasari, l’artista raggiunge il vero scopo del movimento artistico e letterario, la visione della natura e il raggiungimento della perfezione; una perfezione che viene fatta partire da Leonardo da Vinci, passando da Bramante, Raffaello e Michelangelo. Per essere definito un buon artista quindi occorreva essere addirittura essere maestri, passando da artigiano ad intellettuale. Se il 1400 aveva visto il ritorno dell’Antico e con esso il recupero degli ideali e della cultura classici, con il conseguente formarsi, in specie a Firenze con i Medici, di collezioni di antichità, è tuttavia a Roma nel Cinquecento che l’arte raggiunge il suo massimo splendore per quanto riguarda la sua perfezione. Si riesce a raggiungere quell’equilibrio ed armonia tanto cercata anche dagli antichi greci, grazie anche al sempre più importante disegno preparatorio, in modo particolare per un architetto.

Michelangelo Buonarroti: opere


MICHELANGELO BUONARROTI: OPERE D'ARTE

Capitolo 2 - Michelangelo: pittore, architetto, scultore. Un artista completo. Michelangelo Buonarroti nasce a Caprese, presso Arezzo, nel 1475. La sua formazione artistica si svolge a Firenze, presso la bottega di Domenica Ghilandario, poi presso la corte di Lorenzo il Magnifico, dove può studiare le opere antiche delle collezioni medicee. Opera alternativamente a Firenze e a Roma, dove i papi gli affidano prestigiosi incarichi come: l’affresco della volta della Cappella Sistina, il completamento della Basilica di San Pietro, la sistemazione dei Piazza del Campidoglio e la Pietà.