Tesina sull'olocausto e Primo Levi

Appunto inviato da ciambi831
/5

Tesina sulla biografia di Primo Levi e significato e storia dell'olocausto (7 pagine formato pps)

TESINA SULL'OLOCAUSTO E PRIMO LEVI

L’Olocausto.

Il termine olocausto viene principalmente utilizzato per indicare lo sterminio sistematico di circa 6 dei 9,5 milioni di ebrei che vivevano in Europa prima della seconda guerra mondiale
Le vittime dell’olocausto furono Ebrei, Rom e Sinti (i cosiddetti zingari), comunisti, omosessuali, malati di mente, Testimoni di Geova, russi, polacchi ed altre popolazioni slave  
settembre 1935, promulgazione delle leggi di Norimberga che esclusero i cittadini di origine ebraica da ogni aspetto della vita sociale
20 gennaio 1942, I leader nazisti discussero i dettagli della soluzione finale della questione ebraica
Allo scoppio del secondo conflitto mondiale la politica di emigrazione forzata non poté più essere praticata con successo che in molte città d'Europa gli ebrei avevano vissuto in zone ben delimitate.

Primo Levi: tesina

PRIMO LEVI: BIOGRAFIA

Per questo i nazisti formalizzarono i confini di queste aree e imposero una limitazione degli spostamenti agli ebrei che vi erano confinati, creando i ghetti moderni.
I campi di concentramento
 per gli "indesiderabili" erano disseminati in tutta l'Europa, con nuovi campi creati vicino ai centri con un'alta densità di popolazione "indesiderata": ebrei, intellighenzia polacca, comunisti e gruppi Rom.


Auschwitz, il più tristemente noto campo di concentramento nazista
Auschwitz-Birkenau, combinava il lavoro schiavistico con lo sterminio sistematico. All'arrivo in questi campi i prigionieri venivano divisi in due gruppi; quelli troppo deboli per lavorare venivano uccisi immediatamente nelle camere a gas.

Tesina su Primo Levi

OLOCAUSTO

Si calcola che durante la seconda guerra mondiale persero la vita circa sei milioni di ebrei. Le condizioni di abbrutimento ed annichilimento della persona sono state riportate nelle pagine di Se questo è un uomo, capolavoro dello scrittore italiano Primo Levi, deportato ad Auschwitz e miracolosamente sopravvissuto alla prigionia nel campo di sterminio.