La guerra delle correnti: tesina

Appunto inviato da filippofisoni1234
/5

Tesina riguardante la disputa tra Edison e Tesla avvenuta nell'800 che collega la seconda rivoluzione industriale, l'elettrotecnica e l'economia industriale di Taylor e Maslow (20 pagine formato doc)

LA GUERRA DELLE CORRENTI: TESINA

La guerra delle correnti.

Indice
Storia
    • Premessa
    • Prima fase (1850-1870)
    • Seconda fase (fine XIX secolo-inizio XX secolo)
    • Le principali invenzioni
    • Conseguenze della seconda rivoluzione industriale
Elettrotecnica
    • Premessa
    • Edison e la distribuzione in corrente continua
    • Svantaggi della distribuzione in continua
    • La corrente alternata di Nikola Tesla e la scesa in campo di Westinghouse
    • Nikola Tesla vs Edison
    • La corrente alternata di Tesla diviene la nuova protagonista
Economia
    • Premessa
    • "Il taylorismo".
    • "Il fordismo"
    • Aspetti negativi del "taylorismo" e del "fordismo"
    • Maslow e la piramide dei bisogni
    • Difetti della teoria di Maslow
    • Soluzioni al problema della divisone del lavoro
    • Lo stile di direzione.

Energia elettrica: definizione

 

CORRENTE CONTINUA CORRENTE ALTERNATA DIFFERENZA

Bibliografia e sitografia
Storia, la seconda rivoluzione industriale. « La fine del XIX secolo è un periodo che corona un secolo di prodigiosi sforzi scientifici ed economici, una nuova era di cui i sapienti e i filosofi profetizzano la grandezza , nella quale la realtà supererà i nostri sogni e fantasie (Atti preparatori dell'Esposizione universale del 1900.

L'immagine rappresenta la galleria delle macchine) »
Premessa.
Con il termine "seconda rivoluzione industriale" ci riferiamo a quel periodo della storia in cui si ebbe una massiccia trasformazione dell'economia europea, statunitense e giapponese. La seconda rivoluzione industriale si divide in due periodi distinti: il primo compreso tra il 1850 e il 1870; il secondo, invece, si trova a cavallo tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento.

Tesina sull'energia elettrica

 

GUERRA DELLE CORRENTI TESLA EDISON

Prima fase (1850-1870 ca.)
Questo è il periodo in cui si determinarono le premesse per il successivo sviluppo economico, i fattori che contribuirono a questo sviluppo furono essenzialmente cinque:
• un generalizzato incremento demografico, dovuto al miglioramento delle condizioni di vita, che portò di conseguenza ad una maggiore richiesta di prodotti;
• una maggiore disponibilità di metalli, grazie alla scoperta di nuove tecniche di lavorazione e grazie a un maggiore sfruttamento delle miniere;
• la costituzione delle società per azioni, che favorirono il reperimento dei capitali da investire nelle fabbriche;
• l'evoluzione degli istituti bancari, che si divisero in banche commerciali (che permisero di facilitare il commercio, elargendo prestiti a breve scadenza) e banche di investimento (che misero a disposizione finanziamenti a lungo termine);
• l'evoluzione dei trasporti, soprattutto in campo ferroviario e navale, che determinò uno spostamento più rapido e meno costoso delle merci e che portò, di conseguenza, ad un incremento dei commerci.
Anche il settore primario conobbe una notevole espansione economica, favorita da una maggiore domanda, dovuta all'incremento demografico, dall'introduzione di nuove tecniche agricole e da un utilizzo più intenso delle terre.

Tesina sull'elettricità

 

TESLA VS EDISON

Seconda fase (fine XIX secolo-inizio XX secolo). In questi anni abbiamo la fase "esplosiva" della rivoluzione che coincide con un ulteriore periodo di scoperte in vari campi della scienza, che finirono per rivoluzionare l'attività quotidiana e quella produttiva in modo stupefacente. Essenziale per lo sviluppo dell'apparato produttivo fu l'introduzione di nuovi metalli, come l'acciaio, il cromo, il tungsteno ecc., più versatili e con caratteristiche migliori del ferro. L'acciaio fu uno degli emblemi di quel periodo, esso rivoluzionò il settore metallurgico, permise la sostituzione delle rotaie in ferro con quelle della nuova lega  e permise di migliorare il sistema navale, facendo in modo che si potessero costruire scafi molto più robusti.