Tesina sul nichilismo di Nietzsche: significato

Appunto inviato da gabo125
/5

Tesina di maturità sul nichilismo: significato del termine e collegamenti con storia, filosofia e letteratura inglese (3 pagine formato doc)

NICHILISMO DI NIETZSCHE: SIGNIFICATO

Tesina per esame di maturità.

Nichilismo. Il nichilismo, termine coniato tra il settecento e l'ottocento, in ambito filosofico letteralmente indica una volontà del nulla (dal latino nihil=nulla), ma a seconda del contesto e delle ideologie ha assunto sfumature di significato differenti. Più precisamente, il suo significato denota l'atteggiamento o la dottrina volti a negare in maniera definitiva e radicale l'esistenza di qualsiasi valore in sé e di una qualsiasi verità oggettiva, con conseguente svalutazione della realtà stessa. Nietzsche affronta il tema del nichilismo inizialmente come atteggiamento di fuga e di disgusto nei confronti del mondo concreto, atteggiamento che vede incarnato nel platonismo e nel cristianesimo.

Tesina sul nichilismo di Nietzsche


DEFINIZIONE NICHILISMO

In seguito Nietzsche caratterizzerà diversamente la definizione di nichilismo, inquadrando la situazione dell'uomo moderno, il quale, non credendo più nei valori supremi, tra i quali lo stesso Dio, finisce per avvertire un senso di mancanza ed incompiutezza.

La religione cristiana, per contro, offriva vantaggi, poiché conferiva all'uomo, nella sua piccolezza e nella sua caducità, un valore assoluto, e al mondo, nel male e nella distruzione che lo caratterizzano, una perfezione divina, rendendo al male un senso; era inoltre un mezzo di conservazione, perché metteva l'uomo a conoscenza dei valori assoluti, il quale in tal modo poteva avere la propria situazione sotto controllo. Ma a seguito del risveglio dall'illusione metafisica, l'uomo è piombato nell'angoscia nichilistica, poiché non esiste più alcun fine, e i valori supremi si svalorizzano. Questo senso di vuoto si avverte maggiormente nell'individuo post-cristiano, il quale non percepirebbe altrettanto acutamente questa mancanza se non fosse passato attraverso il cristianesimo, poiché proprio i metafisici sentono la necessità di dare un senso alla realtà, ed in mancanza dei valori assoluti, la realtà sembrerebbe non aver più alcuno scopo.

Nichilismo di Nietzsche: tesina


NICHILISMO ATTIVO E PASSIVO

Nietzsche riconosce due tipi di comportamenti nichilistici: il nichilismo incompleto ed il nichilismo completo. Il primo, a seguito della distruzione dei vecchi valori, ne ricrea altri aventi la stessa fisionomia, ciò avviene perché si è ancorati ad una concezione ancora di tipo fideistico. Il secondo, il vero e proprio nichilismo, si distingue in passivo, una presa d'atto della decadenza dei valori senza alcuna iniziativa personale, ed attivo, una violenta distruzione dei valori per far spazio ad un nuovo senso della vita che sia creato dall'uomo stesso e non sia metafisicamente dato. La sentenza “Dio è morto”, presente ne “La gaia scienza”, racchiude in sé l'intera concezione di nichilismo nietzschiano, in quanto Dio, simbolo di ogni prospettiva ultraterrena, garante di tutte le certezze ultime riguardanti l'essere al di là dell'essere, elaborate nell'arco dei secoli per dare un ordine rassicurante alla vita, morendo ha portato via con sé anche queste ultime. Nietzsche sente particolarmente il trauma provocato da questa scoperta, ma ciò avviene perché non si è ancora giunti alla fase del superuomo.