Hayao Miyazaki: tesina maturità

Appunto inviato da gekoj
/5

Tesina di maturità su Hayao Miyazaki, un'autorità nel campo dell'animazione (12 pagine formato doc)

HAYAO MIYAZAKI: TESINA MATURITA'

Introduzione.

Hayao Miyazaki è il sovrano incontrastato del cinema d’animazione giapponese e una delle personalità più autorevoli a livello mondiale in questo campo, spesso sottovalutato. Attraverso tutti gli ostacoli che ancor oggi si frappongono tra Levante e Ponente le sue opere, divenute leggenda in patria, sono riuscite ad ammaliare il mondo occidentale con la loro atmosfera allusiva e onirica, in cui ogni elemento sembra essere più suggerito che imposto.
Un vento potente ma gentile soffia attraverso le opere del maestro, in cui spiriti, uomini o interi castelli sembrano stare ancorati al suolo con fatica, attratti irresistibilmente verso l’alto e posseduti da una leggerezza delicata. Il cielo è senza dubbio un luogo fondamentale del cinema di Miyazaki, dal quale può provenire minaccia o speranza e il volo uno dei temi più ricorrenti, probabilmente il più profondo e il più caratterizzante la personalità sognatrice del regista:
"Da bambino desideravo diventare pilota.
Impossibile, con la miopia di cui ho sempre sofferto e che mi obbliga ormai a disegnare con il naso appiccicato al tavolo.” (H. Miyazaki, 2 febbraio 2014, intervista per La repubblica.it, di Mario Serenellini)

Pixar: tesina maturità

 

HAYAO MIYAZAKI: TEMATICHE

Costretto al suolo con il corpo, il maestro giapponese ha appagato tale desiderio tramite una sensibilità e una creatività straordinarie, che hanno donato le ali al suo spirito e hanno arricchito ogni singolo film di una magia ammiccante eppure discreta.
Per questo motivo e per altri, come l’elevata resa estetica, il volo, con ali o senza, magico o artificiale, è a buon diritto uno degli elementi che più affascinano lo spettatore.
Durante la visione di un volo alto e mozzafiato, si percepisce quanto forte sia il legame esistente tra il creatore e questa specifica zona della sua creazione: esso non può fare a meno di coinvolgere anche colui che ammira, soprattutto se, come me, viene bloccato dal timore della vertigine di altezze incomparabili e dell’immensità sconfinata del cielo.
Proprio questo suo essere inesplorato, aperto eppure misterioso, carica l’atto del volo di significati molto intimi e mai palesati, ma sempre intuibili da colui che contempla: è perciò inevitabile l’affiorare nella mente di immagini e legami diversi, a seconda della soggettività di ognuno.
Questi sono i volti della mia vertigine.

Tesina maturità sui cartoni Disney

 

TESINA ANIMAZIONE

Audacia
L’atto del volo richiede audacia e un certo sprezzo del pericolo, tutte caratteristiche che devono aver molto colpito il giovane Miyazaki, da sempre amante delle macchine volanti. Ad accrescere tale passione contribuì sicuramente anche l’attività di famiglia, impegnata nella costruzione di componenti per aerei, in particolar modo militari. Verso tale attività egli provò sentimenti contrastanti, che oscillavano tra la passione e il netto rifiuto della guerra, la quale ritorna in gran parte delle sue opere.
Il film che sviluppa tutte queste caratteristiche è del 1992 e si intitola “Porco rosso”, una fra le opere più intrise di storia del maestro giapponese.
Marco Pagot è un abilissimo aviatore che, dopo aver abbandonato la Regia Aviazione Militare Italiana, conduce un’esistenza solitaria su un’isola della costa dalmata, dalla quale parte insieme al suo idrovolante rosso a caccia di pirati del cielo, che assaltano e depredano le navi in cerca di ricchezze.
Il suo nome di battaglia è Porco rosso, poiché è stato tramutato in maiale da una misteriosa maledizione che lo ha colpito in seguito ad un incidente avvenuto durante il Primo Conflitto Mondiale.