L'energia nella storia, tesina

Appunto inviato da arynadal
/5

Gli avvenimenti più importanti della storia dell'uomo legati all'energia, dalla prima Rivoluzione industriale ad oggi. Tesina sull'energia nella storia (3 pagine formato doc)

L'ENERGIA NELLA STORIA, TESINA

"L’energia nella storia".

L’energia è, da sempre, un elemento fondamentale nella storia dell’umanità, e ha cambiato nel corso dei millenni lo stile di vita delle persone e la società.
Iniziando dalla seconda metà del XVIII secolo, si può notare come nella prima Rivoluzione Industriale i fattori essenziali per il suo sviluppo furono l’impiego del vapore come energia per muovere le macchine e la ricchezza di materie prime nel sottosuolo (carbone). Questo progresso permise lo sviluppo di molte innovazioni tecnologiche, come per esempio una macchina a vapore, brevettata nel 1765 da James Watt, che consumava il 75% di combustibile in meno e che eliminava i tempi morti nel ciclo di produzione.
Per la prima volta, l’energia (non legata alla natura) veniva trasformata in lavoro. In pochi decenni, l’utilizzo del vapore si estese in tutti i settori dell’industria.

Storia dell'energia elettrica: tesina

ENERGIA NEL TEMPO

Un secolo più tardi, si iniziò a sfruttare una nuova risorsa del sottosuolo: il petrolio. Nel 1859, Edwin Drake, a Titusville, Pennsylvania (USA), costruì il primo pozzo petrolifero redditizio del mondo. Negli anni successivi vennero realizzati più di 340 pozzi, ma l’uso del greggio crebbe lentamente.
Tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento, si sviluppò la seconda Rivoluzione Industriale, caratterizzata dall’utilizzo dell’energia elettrica. In pochi decenni, l’elettricità sostituì l’energia idraulica e quella termica nell’azionamento delle macchine industriali e nei trasporti ferroviari, subentra al gas come principale strumento per illuminazione e riscaldamento.

Le fonti di energia: riassunto

LA STORIA DELL'ENERGIA ELETTRICA

L’invenzione cruciale di questo periodo fu quella della lampada a filamento incandescente, brevettata da Thomas Alva Edison il 27 gennaio 1880. Per la prima volta, l’elettricità forniva qualcosa di utile non solo all’industria o al commercio, ma a ogni famiglia. Quest’innovazione creò, quindi, una domanda di energia di dimensioni globali incalcolabili, che venne soddisfatta grazie a un sistema di distribuzione centralizzato, attivato per la prima volta nel  settembre dell’82 sempre da Edison, che forniva 110 volt in corrente continua (DC) a 59 utenti nella parte bassa di Manhattan.
Il progresso scientifico nei primi decenni del XX secolo si incentrava sullo studio della fisica e della materia. Studiando gli atomi, nel 1905 lo scienziato Albert Einstein fu la prima persona che intuì la possibilità di ricavare energia dal nucleo.

Energia eolica: definizione e come funziona

LE FORME DELL'ENERGIA

In seguito, gli sviluppi scientifici della fisica nucleare hanno portato alla realizzazione del primo reattore sperimentale- dimostrativo funzionante da parte di Enrico Fermi negli USA il 2 dicembre del 1942 e alle successive tristemente note vicende belliche della seconda guerra mondiale con lo sgancio delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki (agosto ‘45).
Nel 1961 i russi sperimentarono la bomba Tsar, che raggiungeva i 50 megatoni, cioè più di 3000volte quella di Hiroshima. Solo nella seconda metà del secolo scorso si prende l'iniziativa di sfruttare l'energia nucleare anche a fini civili per la produzione di energia elettrica.

Approfondisci: Albert Einstein: biografia e scoperte