La seconda rivoluzione industriale

Appunto inviato da alfonso1995
/5

Tesina sulla seconda rivoluzione industriale con gli avvenimenti storici essenziali (3 pagine formato pdf)

L’industria ha avuto il suo sviluppo dalla seconda metà del 1700(prima rivoluzione industriale) fino al primo ventennio del XX sec.(seconda rivoluzione).All’inizio l’industrializzazione è nata in Gran Bretagna e si è diffusa solo in alcune parti dell’Europa e negli Stati Uniti , inizialmente l’industria era stata di tipo tessile e metallurgica condizionata dalla tecnologia del ferro e del carbone,in questo erano favoriti quegli stati che avevano ricchi giacimenti come l’Inghilterra, il Belgio, la Francia e la Germania.In quel periodo nacque una nuova classe sociale”gli operai”,che spesso erano contadini che avevano abbandonato le loro terre, per cercare una nuova occupazione in città e condizioni di vita migliori.
Lo sviluppo industriale della seconda rivoluzione è legato, alla scoperta di una lega di ferro e carbonio (l’acciaio), con cui furono fatte opere di primaria importanza ,nei trasporti si ampliarono le reti ferroviarie sostituendo le rotaie di ferro con quelle di acciaio e anche i vagoni furono rinforzati.


L’inglese Henry Bessemer con i suoi studi realizzò un sistema di fusione che permetteva di produrre acciaio in grandi quantità a basso costo. Anche il trasporto marittimo ebbe grande impulso, con la costruzione di scafi in acciaio. La nuova lega trovò utilizzo anche nell’edilizia , il cemento rinforzato con strutture in acciaio (cemento armato) permise la costruzione di edifici alti, fino ad arrivare ai grattacieli come il Tower Building di New York e la torre Eiffel alta 300 m. Nella seconda rivoluzione industriale la forza vapore, fu soppiantata dall’energia elettrica. Con la nascita del motore a scoppio si avviò l’industria delle auto.
Gli studi di chimica sul petrolio, portarono gli Stati Uniti a scoprire benzina e oli lubrificanti.