Boom economico italiano: tesina di storia

Appunto inviato da sciaccona
/5

Boom economico italiano: tesina di storia che descrive i fattori economici, i cambiamenti sociali e le trasformazioni delle abitudini del secondo dopoguerra (21 pagine formato doc)

BOOM ECONOMICO ITALIANO: TESINA DI STORIA

Tesina sul Boom economico - IL BOOM IN ITALIA IL BOOM ECONOMICO DEGLI ANNI '50 -`60 1) -INTRODUZIONE- In Italia il cosiddetto “boom” del dopoguerra, ovvero il culmine del processo di crescita economica, è compreso fra il 1958 e il 1963 nel quale una gran massa di italiani, che aveva in precedenza sperimentato i disastri della guerra e la povertà dell'immediato dopoguerra, scoprì per la prima volta il benessere e con esso l'abitudine a nuovi consumi.

2) -I FATTORI ECONOMICI- a) -Gli aiuti americani- Gli Stati Uniti furono la locomotiva della ripresa economica mondiale che coinvolse soprattutto l'America e l'Europa.

Boom economico italiano: tesina di maturità

BOOM ECONOMICO ANNI '60 ITALIA

EUROPA NEL 1945 - L'Europa nel 1945, alla fine della seconda guerra mondiale, si presentava come un continente completamente distrutto, liberato ma distrutto da tutti quegli anni in cui era rimasto chiuso dalla morsa delle truppe che arrivavano da tutti i fronti.

Davanti a tutta questa distruzione occorreva ricostruire; qui in Italia ,come in gran parte dell'Europa, la ricostruzione era da farsi in una situazione in cui la maggior parte della popolazione era disoccupata e la restante parte era di ritorno dalla devastante esperienza del campo di concentramento.
IMMAGINI DELLA DISTRUZIONE ITALIANA - Nel 1945 gli inglesi avevano congedato Winston Churchill e non potendo garantire la sicurezza del continente delegarono la protezione dell'Europa agli Stati Uniti che erano guidati dal presidente Harry Truman. Gli Stati Uniti erano decisi ad intervenire attivamente nella politica europea per garantire la sicurezza, la stabilità e la ricostruzione del continente così, il 5 giugno del 1947 il segretario di stato, George Marshall, tenne un discorso all'università di Harvard in cui espose il progetto per la ricostruzione delle infrastrutture economiche finanziarie e commerciali del vecchio continente: ” Non ho bisogno di dirvi che la situazione è molto grave, come deve apparire evidente a tutte le persone intelligenti.

Gli anni del boom economico italiano: tesina

BOOM ECONOMICO ITALIANO STORIA

LE DIFFICOLTA' - Una prima difficoltà, a mio parere, sta nel fatto che il problema e di tale enorme complessità che la stessa massa dei fatti presentati al pubblico dalla stampa e dalla radio rende estremamente arduo all'uomo della strada giungere a una comprensione approfondita della situazione. Per di più, il popolo di questo paese vive molto distante dalle aree tormentate del pianeta, e non gli è facile capire le penose condizioni e le conseguenti reazioni di popoli che soffrono da lungo tempo, e l'effetto di queste reazione sui loro governi in connessione con i nostri sforzi per promuovere la pace del mondo. Nel considerare le necessità per la riabilitazione dell'Europa, le perdite umane e la visibile distruzione della città, fabbriche, miniere e ferrovie sono state correttamente valutate, ma nei mesi recenti è apparso evidente che le distruzioni visibili erano meno gravi dello sconvolgimento subito dall'intera struttura dell'economia europea. Negli ultimi dieci anni l'Europa è vissuta in condizioni del tutto fuori del comune.